Il pulviscolo atmosferico ed i suoi microorganismi studiato dal lato fisico, chimico e biologico: Origine, natura e quantità dei vari elementi del pulviscolo, loro azione su l'organismo umano; modi di raccoglierli, esaminarli e valutarli

Front Cover
Civelli, 1885 - 374 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 190 - Recherches expérimentales sur la présence des infusoires et l'état du sang dans les maladies infectieuses.
Page 230 - Lebbra, o per meglio dire al ripetersi di ogni eruzione. 3.° Gli stessi microrganismi si riscontrano più appariscenti nei tubercoli in pieno sviluppo, che non in quelli arrivati allo stato atrofico.
Page 196 - A questo effetto1 esaminando minutamente le diverse parti del tubo gastro-enterico di colerosi morti nello stadio algido, dovei convincermi che quella lesione epiteliale non è operata che da un organismo semplicissimo e di estrema tenuità, che io appellerò microbio, con termine generico e moderno, e specialmente microbio colerigeno; il quale, di forma granulare o molecolare, ha la grossezza di circa un millesimo di millimetro. Ora siccome questo microbio, non solo distrugge -l'epitelio assorbente,...
Page 230 - ... sono le seguenti: 1.° Nel sangue dei lebbrosi, come nei tessuti, vi ha presenza di schizomiceti, che si mostrano sotto forma granulare e sotto forma allungata o bacillare; 2.° La presenza degli schizomiceti nel sangue si verifica nel periodo eruttivo...
Page 185 - Micrococchi si trovano più o meno abbondanti nel plasma sanguigno, e negli essudati dei punti in cui si localizza la malattia. Essi hanno movimento browniano, ondulatorio e saltellante...
Page 216 - Balestra. Ricerche ed esperimenti sulla natura e genesi del Miasma palustre. Roma, 1877.
Page 230 - Leprae, ed il merito di aver aperto questo orizzonte micologico nello studio di si tremenda malattia , ed il Neisser * che completò questo studio, sono d'avviso che tali microrganismi non si trovino abitualmente nel sangue e nei vasi sanguigni, ma più probabilmente nella linfa e nei vasi linfatici. All'incontro l'Eklund' nel 1879 ed il Gaucher* nel 1880 hanno sostenuto che il sangue dei leprosi conteneva dei microrganismi.
Page 196 - ... del tubo gastro-enterico di colerosi morti nello stadio algido, dovei convincermi che quella lesione epiteliale non è operata che da un organismo semplicissimo e di estrema tenuità, che io appellerò microbio, con termine generico e moderno, e specialmente microbio colerigeno; il quale, di forma granulare o molecolare, ha la grossezza di circa un millesimo di millimetro. Ora siccome questo microbio, non solo distrugge -l'epitelio assorbente, ma ancora talvolta distrugge in qualche punto le...
Page 185 - Sulla scoperta del Micrococco o microbo del tifo dei Polli. del virus del barbone {gourme) e dei C.riptococchi del farcino equino. Ibidem. Epatilenodulo-bacteriosa negli Agnellid

Bibliographic information