Il rinnovamento della filosofia in Italia proposto dal C. T. Mamiani Della Rovere ed esaminato

Front Cover
Boniardi-Pogliani, 1811 - 704 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 500 - ... ha nulla di ciò che si chiama conoscenza. E pure « questa conoscenza è , qualunque cosa ella sia , perocché egli « veramente conosce. La conoscenza adunque e la sussistenza « delle cose, non hanno niente di simile o di comune in fra di « loro. Convien dunque dire, che la conoscenza sia una...
Page 21 - A la verità nulla cosa è più prossima e cognata che la scienza; la quale si deve distinguere, come è distinta in sé, in due maniere: cioè in superiore ed inferiore.
Page 17 - Ogni forma sustanz'ial, che setta È da materia, ed è con lei unita, Specifica virtude ha in sé colletta.
Page 491 - Iddio comunica all' intelletto umano, non è tutto il lume « divino, o per dir meglio, non è comunicata all'uomo, né può « essere comunicata mai a creatura, la divina essenza intera« mente, come quella che è infinita. Il lume adunque della divina « idea, o propriamente del divin Verbo, in venendo all' uomo « comunicato, riceve una cotal limitazione determinata dalla
Page 497 - ... giacché l'essere non si compie, nella sua entità metafisica, se non mediante le due forme insieme accoppiate della idealità e della realità. I corollari che da ciò dedussi erano manifesti, cioè: i. "Non si può dire con esattezza che noi veggiamo Dio (l'essenza divina) nella vita presente; perocché Dio non è solo l'essere ideale, ma è indisgiungibilmeute reale-ideale (i).
Page 4 - ... più semplici concetti del senso comune, e fa stupire il filosofo di sé stesso, accorgendosi di esser giunto finalmente ad intendere le parole dell'uomo ch'egli spregiava, voglio dire le parole del suo fratello idiota...
Page 21 - ... è. La seconda è verità inferiore, la quale né fa le cose vere né è le cose vere, ma pende, è prodotta, formata ed informata da le cose vere, ed apprende quelle non in verità, ma in specie e similitudine: perché nella mente nostra, dove è la scienza dell'oro, non si trova l'oro in verità, ma solamente in specie e similitudine. Si che è una sorte de verità...
Page 500 - ... nel concetto di ciò che sussiste ella non si comprende , anzi da lui viene interamente esclusa, come dal sapore è escluso il suono. Se dunque la conoscenza sta in opposizione colla sussistenza delle cose, convien indurre sicuramente, che essa conoscenza non può risultare né formarsi da nessuna delle sussistenze a noi cognite, e però né dal mondo materiale né dall...
Page 21 - Sl che è una sorte de verità,' la quale è causa delle cose, e si trova sopra tutte le cose; un'altra sorte, che si trova nelle cose ed è delle cose; ed è un'altra terza ed ultima, la quale è dopo le cose e dalle cose. La prima ha nome di causa, la seconda ha nome di cosa, la terza ha nome di cognizione.
Page 250 - Ch' esser convien se corpo in corpo repe, Accender ne dovria più il disio Di veder quella essenzia, in che si vede Come nostra natura e Dio s

Bibliographic information