Il tagliatore di diamanti. Etica, successo e denaro senza conflitti

Front Cover
Tecniche Nuove, 2008 - Business & Economics - 272 pages
0 Reviews
Nei diciassette anni compresi tra il 1981 e il 1998 Michael Roach lavora presso la Andin International Diamond Corporation, un'azienda avviata con un prestito di cinquantamila dollari e qualche dipendente. Nello stesso periodo Roach conduce una doppia vita: dopo la laurea a Princeton ha intrapreso un percorso di conoscenza dell'antica saggezza tibetana, che culmina dopo vent'anni, nel 1995, quando è il primo americano a meritare il titolo di "Geshe", ossia maestro di insegnamenti buddisti. È il suo maestro a incoraggiarlo a trovare un impiego in un'indaffarata azienda americana, per mettere alla prova nel mondo reale gli antichi principi. Roach sceglie il settore dei diamanti e inizia la gavetta presso la Andin International, come fattorino. In questo volume racconta come ha messo in piedi la Divisione Diamanti della compagnia, come ne è diventato vicepresidente illustrando i principi cui si è ispirato. In primo luogo bisogna fare soldi, ma in maniera pulita. In questo modo il successo è compatibile con la vita spirituale, anzi ne diventa parte integrante. In secondo luogo l'attività di creare ricchezza non deve esaurire il corpo e la mente: un uomo d'affari che si rovina la salute con il lavoro vanifica lo scopo stesso del suo lavoro. Il terzo principio è che, alla fine della vita lavorativa, occorre poter riconoscere che nel lavoro e nella vita ci si è comportati in un modo significativo, che ha lasciato un buon segno nel mondo.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

La fonte della saggezza
5
Come ebbe origine il Tagliatore di diamanti
19
Principi per luso del potenziale
45
Come usare il potenziale
63
problemi ricorrenti negli affari
85
Preparare la giornata con un momento in silenzio
159
Più sereni e più sani anno dopo anno
171
La vacuità dei problemi
203
Terzo obiettivo
209
La vera fonte della ricchezza
239
Come continuare
249
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information