Incubi e meraviglie: il cinema di Steven Spielberg

Front Cover
Ezio Alberione
Unicopli, 2002 - Performing Arts - 260 pages
L'autore intende mettere in luce le strutture ricorrenti e i nuclei basilari della filmografia spielberghiana (l'individuo, l'altro, la massa, il viaggio, la fantascienza, la formazione cinefila, le radici ebraiche). Nella prima parte del volume sono raccolti saggi che individuano questi elementi di fondo, mettendo in luce un'idea di cinema all'insegna dell'ibridazione, capace com'č di coniugare classicitą e sperimentazione, tradizione e innovazione, esigenze artistiche e strategie di marketing. Nella seconda parte una serie di schede ripercorrono, in ordine cronologico, i lungometraggi.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Figure e discorso Il sistema retorico del cinema
19
Frammenti del grande codice Lanima ebraica
29
Tra paura e desiderio Ritratto di un cineamatore
51
Copyright

12 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information