Istoria delle guerre civili di Francia, Volume 3

Front Cover
1807
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 319 - ... sprezzante del sangue umano più assai di quello che alla tenerezza del sesso femminile si convenga, ed apparve in molte occasioni, che nel conseguire i suoi fini, quantunque buoni, stimasse onesti tutti quei mezzi che le parevano utili al suo disegno, ancorché per sé medesimi fossero veramente iniqui e perfidiosi. Ma l'eminenza di tante altre virtù può sicuramente appresso i ragionevoli estimatori ricoprire LIBEO NONO. 315 in gran parte quei difetti, che furono prodotti 589 dall' urgenza...
Page 317 - ... arte e della fortuna, fu molto più pari alla generosità d' un animo virile, assuefatto ed indurato ne' grandi affari del mondo, che di una femmina, avvezza alle morbidezze della Corte, e tenuta molto bassa, in vita, dal marito. Ma la pazienza, la destrezza, la tolleranza e la moderazione, con le quali arti, nel sospetto che, dopo tante prove di lei, s...
Page 299 - ... armi , e che la mattina seguente con P istessa comitiva gli si sarebbe fatto innanzi , acciò tenesse memoria di trattarne in consiglio , ed il Duca cortesemente rispose , e promise al capitano ed a' soldati d' aver a cuore la loro soddisfazione. Diede il Re ordine la medesima sera al gran priore di Francia suo nipote , che invitasse il Principe di Genvilla , figliuolo del Duca di Guisa , a giuocare la mattina seguente alla racchetta : e che lo trattenesse tanto , che ricevesse qualche ordine...
Page 301 - Levossi il duca, e salutati con la sua solita cortesia i consiglieri, entrò nell' anticamera, che subito fu tornata a serrare, ove non vide la frequenza solita, ma i soli otto compagni molto ben noti a lui, e volendo entrare nel Gabinetto, né essendogli da alcuno, come é solito, alzata la portiera, stese la mano per sollevarla, ed allora san Malino uno degli otto gli diede una pugnalata nelle cervici, e gli altri seguirono a percoterlo per ogni parte. Egli facendo sforzo di...
Page 316 - ... subiti casi della fortuna, e per ostare alle macchinazioni della malizia umana, con la quale resse nell ' età minore de' figliuoli il peso di tante guerre civili, contendendo in un medesimo tempo con gli affetti della religione, con la contumacia de...
Page 427 - Eperuone ed il conte d'Overnia suo nipote, disse con chiara voce che non gli rincresceva morire, ma che gli doleva di lasciare il regno in tanto disordine, e tutti i buoni afflitti e travagliati; che non desiderava vendetta della sua morte, perché fino da...
Page 311 - ... negozj, ingegno versatile, spiritoso, pieno di risoluzione e di partiti, ed appunto eguale a quei tempi ne' quali s'era incontrato, A queste condizioni dell'animo erano aggiunti non minori ornamenti del corpo, tolleranza delle fatiche, sobrietà singolare, aspetto venerabile insieme e grazioso, complessione robusta e militare, agilità di membra così ben disposte, che molte volte fu veduto a nuotare coperto di tutte arme a contrario...
Page 424 - ... dì di luglio, passò dalla città nel campo reale, ove dalle guardie fu subitamente preso : ma dicendo egli di aver negozio e lettere da comunicare col re, ed avendo mostrata la soprascritta, fu condotto a Jacopo signore della Guiella procuratore generale del re, che faceva l' ufficio di auditore del campo. Il signore della Guiella, udito il frate, e sapendo che il re era dal riconoscere i posti de...
Page 422 - ... vescovo di Limissò, e Frate del medesimo ordine, quando la corte si ritrovava in Parigi, averlo veduto e udito mentre gli altri Religiosi di lui si prendevano passatempo, Costui o guidato dalla propria fantasia, o stimolato dalle predicazioni, che giornalmennte sentiva fare contra Enrico di Valois, nominato il persecutore della fede, ed il tiranno, prese risoluzione di voler pericolare la sua vita, per tentare in alcuna maniera d' ammazzarlo, né tenne segreto questo così temerario pensiero,...
Page 299 - Guisa non n'entrasse in sospetto: per la qual cosa egli con una gran banda de' suoi soldati la medesima sera , aspettato che il Duca dalle sue stanze passasse a quelle del Re , se gli accostò a mezzo della strada , e lo supplicò a voler aver per raccomandati quei poveri soldati che già molti mesi erano senza paghe; che ricorreva a lui come a capo dell...

Bibliographic information