L'Educatore: foglio settimanale ..., Issue 1

Front Cover
1847 - Education - 420 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Popular passages

Page 531 - Ciò che riputammo dover essere cagiono di letizia pubblica , e quel che più importa di verace vantaggio a questa città dilettissima , si fu il rendere lo splendore antico alla rappresentanza comunale della medesima , dandole un Consiglio che deliberi , una magistratura che eseguisca il deliberato in quei rami di amministrazione municipale che poteano convenirle, ed una rendila proporzionata ai pesi che avrebbe da sostenere.
Page 150 - Attende tibi et doctrinae: insta in illis. Hoc enim faciens et teipsum salvum facies et eos, qui te audiunt* (/ Tim.
Page 500 - ... di creta! mente chi crede impossibile ogni alleanza tra la chiesa e la libertà! Nel papato vi sono i germi di nuove forze vivificanti, che estrinsecate a tempo salveranno la civiltà dell'Europa dai danni della moderna sofistica; nella sovranità temporale vi sono i germi di nuove forze giovanili, che estrinsecate esse pure a tempo saranno la salute dell'Italia. Una cosa sola è necessaria: è necessario...
Page 580 - Ringraziarli del loro buon volere, e farne assai conto pel bene della cosa pubblica. Per procurare questo bene aver fatto dal primo momento della sua elezione, secondo i consigli inspiratigli da Dio, quanto poteva, ed essere disposto col divino...
Page 112 - Sic luceat lux vestra coram hominibus: ut videant opeia bona vestra, et glorifiçent patrem vestrum, qui in caelis est. 17. Nolite putare quoniam veni solvere legem, aut prophetas: non veni solvere, sed adimplere.
Page 580 - ... conoscendone la educazione sociale, la probità cristiana e civile, gli era nota egualmente la lealtà de...
Page 531 - ... è la primogenita fra quelle, alla di cui felicità è a noi dolce vegliare affannosi li giorni e le notti. Di quest' alma città sentiamo l' obbligo di aver premura speciale, perché alla suprema potestà di sovrano uniamo in essa ancor quella, di cui tanto il cuor nostro si compiace, di vescovo di Roma; e se verso tutti gli amatissimi sudditi ci è caro di diffondere le affettuose nostre sollecitudini, molto più lo è verso li Romani, che abbiamo tuttodì sotto gli occhi e con straordinaria...
Page 293 - Piega le tue orecchie verso di me : affrettati a liberarmi ! Sii tu a me Dio protettore, e casa di asilo per farmi salvo 2 ! Imperocché mia fortezza e mio rifugio se...
Page 580 - A costoro esser rivolte quelle parole: - dover costoro intenderne bene il significato. - Nella cooperazione de' signori deputati egli non vedere che un sostegno ben saldo di persone, le quali, spogliatesi di ogni privato riguardo, intenderanno insieme con lui coi loro consigli al pubblico bene, né si...
Page 293 - Piega le tue orecchie verso di me: affrettati a liberarmi. Sii tu a me Dio protettore, e casa di asilo per farmi salvo. 3 Imperocché mia fortezza, e mio rifugio se' tu ; e pel nome tuo sarai mia guida, e mi darai il sostentamento.

Bibliographic information