L'economia giusta

Front Cover
Giulio Einaudi Editore, Dec 22, 2010 - Political Science - 112 pages
0 Reviews
«Edmondo Berselli se n'è andato. Ma, prima di lasciarci, ha scritto questo saggio, denso e veloce al tempo stesso. È dedicato alla ricerca di nuove vie verso "l'economia giusta", in tempi di crisi globale, dopo la fine della "superstizione monetarista". L'autore ripercorre criticamente i contributi teorici, le esperienze politiche e di governo piú significative, dall'Ottocento fino ad oggi. Scivola, con agilità, fra il marxismo e la dottrina sociale della Chiesa, il pensiero liberale e il socialismo, la socialdemocrazia e il neo-liberismo. Ai confini tra economia, sociologia, filosofia e storia. Un approccio ibrido, come il linguaggio è diretto e suggestivo. Inconfondibile. La conclusione è disincantata. Finita, rovinosamente, l'era del "pensiero unico monetarista", siamo rimasti senza risposte. Perché le alternative hanno già fallito. Non riescono ad essere credibili. Cosí, molto semplicemente, dovremo abituarci "ad avere meno risorse. Meno soldi in tasca. Essere piú poveri". Berselli lascia cadere questo ammonimento nelle ultime righe. Quasi un invito a non dimenticare. Noi, certamente, non ci dimenticheremo di lui». Ilvo Diamanti
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

1 La superstizione del monetarismo
1
2 La cattura del lavoro
3 Il capitalismo e la corrosione morale
4 I visionari del Novecento
5 Le supertesi
6 Le ragioni della crescita e della crisi
7 Comunità e società
8 Modelli di capitalismo
9 Leconomia sociale di mercato
10 Al centro dellEuropa
11 La lezione di Bad Godesberg 1959
12 Il disfacimento politico
13 Ricchi e Lumpen
14 Una via duscita
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information