La gestione delle fratture da fragilitÓ ossea: Raccomandazioni per chirurghi ortopedici

Front Cover
Springer Science & Business Media, Nov 26, 2010 - Medical - 47 pages
L’invecchiamento della popolazione ha portato ad un significativo aumento dei soggetti osteoporotici, con un drammatico innalzamento del’incidenza delle fratture da fragilitÓ che rappresentano la pi¨ grave complicanza. ╚ necessario quindi individuare il corretto iter diagnostico terapeutico da intraprendere di fronte ad un paziente fratturato, per poter individuare la fragilitÓ ossea sottostante e evitare cosý la successiva frattura. L’analisi delle Linee Guida Internazionali ha permesso di individuare i key points, segnalandone i livelli di evidenza da seguire per la diagnosi, per lo studio dei fattori di rischio, la diagnostica strumentale, il rischio di caduta, la somministrazione di calcio e vitamina D e la terapia farmacologica antifratturativa. 10 Red Flags che rappresentano lo strumento pi¨ valido per ottenere una corretta individuazione del paziente fratturato ed ottemperare ad una gestione mirata a ridurre il rischio di una mancata diagnosi e diminuire il rischio di frattura.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

1 Razionale
2
2 Che cosŔ losteoporosi?
4
3 Come identificare i soggetti a rischio
7
4 Diagnosi
9
5 Valutazione dei pazienti con fratture da fragilitÓ eo con bassa BMD Tscore25 in presenza di uno o pi¨ fattori di rischio
18
6 Misure non farmacologiche di prevenzione e cura dellosteoporosi
19
7 Indicazioni al trattamento farmacologico dellosteoporosi
27
8 Condusioni
33
Appendici
34
Bibliografia
40

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information