La vittoria di Orwell

Front Cover
Libri Scheiwiller, 2008 - Literary Criticism - 247 pages
Il "senso comune" di Orwell, considerato autore di apologhi ingenui e datati, criticato da Raymond Williams e Claude Simon, Ŕ considerato improponibile quanto l'ipotetica "societÓ di patrizi" cui avrebbe l'aspirazione di rivolgersi la sua opera. Socialisti, conservatori, filosofi post-moderni, critici dell'imperialismo, femministe... Tutti furono concordemente ostili all'autore della Fattoria degli animali. Questa volta Hitchens si trova a difendere uno scrittore come Orwell partendo dalla sua capacitÓ di leggere il contesto storico-politico nel quale si trov˛ ad agire.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Bibliographic information