La architettura in Venezia

Front Cover
G. Orlandelli, 1836 - Architecture - 152 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 69 - Vreverendissima , quando ella fu qua. Le dico adunque, ch'io la ho ridotta a termine, che si può agevolmente abitare ; e ancorchè per altrui colpa, come ognun sa, ella abbia patito qualche sinistro, pure la cosa non è...
Page 84 - Ho sempre creduto che se in fabbrica alcuna è da essere posta opera ed industria, acciocché ella con bella misura e proporzione sia compartita, ciò senza alcun dubbio si deve fare nei tempj, ne1 quali esso fattore e datore di tutte le cose, Dio Oli.
Page 49 - ... aggetto, corona con maestosa grandezza tutto il fabbricato. Questi arditi 'rapporti. le doppie arcate inserite in quelle degli ordini, che con apparente leggerezza contribuiscono alla solidità...
Page 84 - Sausovino, turasi le orecchie e punto noi bada , e Palladio resta col crepacuore, che non gli sia stato concesso di porre in pratica le sue sublimi osservazioni in questo genere di studi. Non deesi però negare che la chiesa del Redentore non superi di gran lunga in bellezza quelle de' più celebri architetti del suo tempo.
Page 22 - Ma sia che alle tante fabbriche , le quali si conduceano in Venezia nel secolo XVI, non bastassero gli architetti suoi , di cui alcuno venne chiamato...
Page 126 - E molto nobilmente decorata ncll' interno ; e sulle esterno due gentili cariatidi sostengono una cornice, nel mezzo della quale posa la Corona Imperiale con ricco manto di velluto, che da quella discende.
Page 108 - Temanza più lodevolmente e giudiziosamente uscire dall' assunto impegno } che adottando la figura rotonda, nella quale inscrisse un esagono, che ne forma sei interne arcate sfondate. Serve una per la parte principale d'ingresso, l'opposta introduce al coro, e le altre quattro servono per accogliere gli altari.
Page 110 - L' ordine esterno della facciata uguaglia l' interno ; e per tutta l'opera vi regna una tale ricorrenza di linee e di suddivisioni proporzionate, che ne deriva quella piacevole armonia > per la quale riesce questo tempio gradito eziandio a
Page 105 - ... esattezza delle ricerche e nella giustezza delle riflessioni è niente inferiore alle molte pregevoli opere, die ad illustrare la storia delle belle arti a' nostri tempi si sono pubblicate: giudizio che ne ha dato il ch.
Page 5 - ... del molle e fresco terreno non avrebbe potuto sostenere peso di fabbricati in pietra. Per altro le arti dell'edificare non tardarono spazio lunghissimo di tempo a venirci in qualche pregio; ad onta che partecipando queste isole alle amare vicende che allora agitavano 1' Italia > restassero anch'esse Ia-

Bibliographic information