La Bibliothèque du Vatican au xve siècle d'après des documents inédits; contributions pour servir à l'histoire de l'humanisme par Eugène Müntz et Paul Fabre ...

Front Cover
Eugène Müntz, Paul Fabre
E. Thorin, 1887 - Church libraries - 380 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 40 - Julianum pelagianistam e contro altri eretici ; ed è questo libro tutto postillato di sua mano, di quella lettera che io dico. Non andò mai fuori d'Italia in quelle legazioni col suo cardinale, ch'egli non portasse qualche opera nuova che non era in Italia, fra le quali furono i sermoni di Lione papa, e la postilla di santo
Page 124 - Erano in questo vescovo molte laudabili condizioni, ma aveva la testa dura. Aveva fatti in Italia assai volumi di libri, i quali ne gli portò di là ; e de' libri di papa Nicola ne furono portati assai a Barzalona ; i quali il pontefice
Page 44 - Venne alla sedia apostolica grandissimo numero di danari; e per questo cominciò il papa a edificare in più luoghi, e mandare per libri e greci e latini, in ogni luogo donde ne potè avere , non guardando a prezzo ignuno. Condusse moltissimi ¡scrittori,
Page 40 - e postillasse di sua mano, ch'era bellissimo scrittore di lettera tra l'antica e moderna ; in su' quali libri faceva la memoria, quando voleva trovare nulla. E ancora oggi in Santo Spirito, in una libreria che si chiama del Boccaccio, la quale è di
Page 40 - infra gli altri, opere di santo Agostino, in dodici bellissimi volumi, tutti fatti di nuovo con grandissimo ordine. Il simile l'opere de' dottori antichi e di quelli moderni ; ogni cosa che poteva avere, ¡spendeva in libri. Aveva pochi libri
Page 122 - e forniti d'ariento, giunto dove era tanta copia di libri, si cominciò a maravigliare, come quello che non era uso a vedere se non letture in carta di bambagia e ricollette ; e bene s'adempieva in lui quello che si dice
Page 40 - e l'altra fece nel suo pontificato. E bene che in questo tempo egli fusse povero, niente di meno i libri che faceva fare, tutti voleva che fussino bellissimi in tutte le condizioni. Aveva libri in ogni faculta,
Page 40 - de' Medici avendo a ordinare la libreria di Santo Marco, iscrisse a maestro Tomaso, che gli piacesse fargli una nota come aveva a stare una libraria. E chi non ha avuto quella innanzi, per essere con grandissimo ordine?
Page 44 - così greci come latini, in numero di volumi cinquemila. Così nella fine sua si trovò per inventario, che da Tolomeo in qua non si venne mai alla metà di tanta copia di libri d'ogni
Page 122 - il cardinale tanto vecchio, ch'era alquanto alienato della mente, quegli libri vennono in mano de' famigli, e capitonné buona parte male, e venderono parte per carlini quelli che erano costati fiorini. De' latini ancora donò, non gli stimando.

Bibliographic information