La comunicazione interrotta: etica e politica nel tempo della "rete"

Front Cover
EDIZIONI DEDALO, 2004 - Language Arts & Disciplines - 169 pages
0 Reviews
La nostra, così si dice, è una società della comunicazione. Tuttavia, basta prestare un minimo di attenzione alle nostre odierne situazioni di vita per constatare un fenomeno curioso: la ripetuta frammentazione della comunicazione interpersonale, proprio a causa dei diritti della comunicazione stessa. Come se il fatto di essere raggiungibili, sempre e ovunque, costituisse ormai un imperativo categorico a cui subordinare lo stesso atto della comunicazione. Dobbiamo predisporci al flusso ininterrotto dei messaggi e delle informazioni, anche quando questo significhi spezzare continuamente il filo delle conversazioni in corso. La comunicazione è interrotta perché ciò che conta è verificare costantemente l'efficacia, la funzionalità e la rapidità delle possibilità interattive del sistema che articola tecnicamente la comunicazione. Vi è qui una ideologia che il libro cerca di individuare, interrogandosi sulla trama temporale propria del nostro presente: quella inarrestabile frantumazione del "continuum" a cui le nostre esistenze si confrontano quotidianamente.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Prefazione
5
Capitolo terzo
35
Capitolo quinto
55
Capitolo sesto
73
Capitolo ottavo
89
Capitolo nono
105
Capitolo decimo
127
Capitolo undicesimo
153
Copyright

Common terms and phrases

References to this book

All Book Search results »

Bibliographic information