La gestione del brand nel B2B

Front Cover
In un'epoca di ipercompetizione, globalizzazione ed evoluzione tecnologica sempre più accelerata, le imprese sono costrette ad accrescere i propri sforzi per tenere sotto controllo le proprie relazioni di mercato e a impostare programmi a lungo termine che garantiscano la sopravvivenza e la crescita. Ciò vale non solo per le imprese produttrici di beni e servizi di consumo, ma anche per quelle che operano nei mercati delle commodity e dei beni e servizi impiegati da altre imprese e dalle organizzazioni nello svolgimento della propria attività, e cioè nei mercati del cosiddetto businesss-to-business. Tradizionalmente, queste ultime non hanno mai attribuito una particolare rilevanza al branding, ritenendolo una prerogativa dei mercati business-to-consumer. Tuttavia, un avanzato orientamento al brand management costituirà in futuro un fattore sempre più critico del successo d'impresa anche nei mercati B2B. L'assunto da cui muovono gli autori è che per conseguire e consolidare il successo nei mercati B2B occorre adottare una strategia di branding che sia in grado di esprimere in modo integrato e sinergico, ovvero olistico, tutte le potenzialità dell'impresa, dalla ricerca e sviluppo al design, dalla finanza alle risorse umane e alle operazioni di marketing.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Marca sì marca no
15
Le dimensioni del branding nel marketing industriale
63
Accelerare grazie al branding
151
Casi di successo nel branding B2B
197
Le trappole del branding
263
Prospettive future
283
Gli autori
311
Indirizzi Internet
323
Indice analitico
331
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information