La letteratura romanesca: antologia di testi dalla fina del Cinquecento al 1870

Front Cover
Laterza, 2004 - Literary Criticism - 331 pages
Il romanesco ha conosciuto nei secoli profonde trasformazioni, in cui una costante sembra per evidente: il suffisso "-esco" lo connota come lingua delle classi sociali pi basse. stato a lungo la parlata dei servi, dei bulli, degli sbruffoni. Solo alla fine del Settecento, il dialetto diventa argomento di confronto, di polemica storico-letteraria, espressione di intellettuali colti e consapevoli. In questo panorama composito irrompe l'opera monumentale di Giuseppe Gioacchino Belli che d voce alla plebe romana e nobilita il romanesco come lingua d'arte. Il volume un'antologia della produzione dialettale fino alla fine dell'Ottocento, arricchita da ampie introduzioni e con brani riccamente commentati.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

il teatro
17
Francesco Maria e JCuco Sereni
34
Giovanni flndrea Xgrenzani
47
Copyright

9 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information