La nostra presenza

Front Cover
Fazi, 2006 - Fiction - 109 pages
0 Reviews
Il volume contiene otto racconti: nel primo, "Al vicolo cieco", Giò è un ragazzo seriamente indebolito, ma sperimentale e attivo. È stato invecchiato, come si capirà dalla sua telefonata, dal germe del millennio andato. Sempre Giò, nella "Morte del pittore", chiude definitivamente la storia familiare con la spoliazione, spietata, dei beni materiali del nonno pittore. Ne "La nostra presenza" il gioco del calcio spinge Giò, curiosamente, nel baratro dell'amore mistico. Come mistico è il protagonista di "Paglia e veste a giaciglio", una specie di Gesù decisamente risentito. Con "Al suono del primo giorno" comincia e finisce l'epopea della madre impura. Una donna corrotta, una madre subdola, falsamente malata, cerca di annichilire il figlio, senza riuscirci, in una clinica svizzera. Ne "Il limite minimo di resistenza" si libera, infine, la diga emotiva: una lettera d'amore scritta per le strade di Roma si fa passione e l'esistenza diventa a questo punto misteriosamente prodigio, fulcro e rilancio per l'avvenire.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Al Vicolo Cieco
11
Al suono del primo giorno
31
Paglia e veste al giaciglio
51
Copyright

1 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information