Labirinti castelli giardini: luoghi letterari di orrore e smarrimento

Front Cover
Salerno, 2004 - Literary Criticism - 439 pages
Perché la mente umana è cosí attratta dall'orrore? Senza limitazioni geografiche né cronologiche, l'autore indaga i luoghi letterari di clausura, perdizione, orrore. Durante il suo viaggio nei luoghi della paura incontra i mostri che li colonizzano e che hanno affascinato i lettori di ogni epoca, suscitando sgomento ma anche desiderio. Dal Minotauro a mostri di ogni specie, maghe e vampiri, personaggi biblici e del romanzo gotico, creature partorite da Edgar Allan Poe, Bram Stoker, Howard Phillips Lovecraft, Umberto Eco e Stephen King, una serie di identità orrorifiche indagate nella loro essenza e nelle cause, anche psicanalitiche, della loro "diversità".

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Introduzione e premesse teoriche
7
La clóture come labirinto
26
La clausura mostruosa Quando il mostro è ani
144
Copyright

5 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information