Le passioni e gli interessi. Argomenti politici in favore del capitalismo prima del suo trionfo

Front Cover
Feltrinelli Editore, 2011 - Political Science - 111 pages
0 Reviews
Albert Otto Hirschman, economista, sociologo, storico delle idee, mette a fuoco il principio intorno al quale girava, e gira, la politica moderna: l'interesse. Hirschman non sottovaluta il ruolo svolto dalle motivazioni materiali in altre epoche storiche, ma sostiene che i moderni siano stati gli unici nella storia a teorizzare sistematicamente la "naturalitÓ" dell'interesse come spontanea e benefica. Non solo: sono stati anche i soli che abbiano presentato come una necessitÓ politica, economica e sociale la sostituzione dell'egoismo calcolato all'altruismo appassionato. Hirschman ricostruisce la genealogia storico-culturale del moderno concetto di interesse, indicando gli autori che tra il Cinquecento e il Settecento (grosso modo da Machiavelli a Smith) ne avrebbero giustificato il ruolo positivo nella vita sociale, economica e politica. Due fattori avrebbero giocato un ruolo determinante: la tesi della forza pacificatrice degli interessi (nel senso che mentre lo scontro fra le passioni pu˛ provocare conflitti, il misurato calcolo degli interessi in gioco pu˛ evitarli) e la capacita dei moderni di tradurre, grazie alla diffusione del denaro, l'interesse in termini di guadagni e perdite monetarie, oggettivamente quantificabili. Un libro fondamentale per capire l'attualita economica e politica.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Indice
Ringraziamenti
Introduzione
Parte primaCome si fece ricorso agli interessi per fronteggiare le passioni
Parte secondaCome si sperava che lespansione economica migliorasse lordine politico
Parte terzaRiflessioni su un capitolo della storia delle idee
Note
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information