Leggenda di Lazzaro, Marta e Maddalena: scritta nel buon tempo della lingua italiana e date nuovamente in luce sopra una rara edizione del secolo XV

Front Cover
Società tipografica bolognese, 1853 - 166 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 173 - A FINE IS INCURRED IF THIS HOOK IS NOT RETURNED TO THE LIBRARY ON OR BEFORE THE LAST DATE STAMPED BELOW. TEB ^3 1973 n ,,. j _!;>.
Page 157 - DI VOCI E MANIERE DI DIRE , TRATTE DA QUESTA LEGGENDA , NON REGISTRATE NEL VOCABOLARIO DELLA" CRUSCA, O MANCANTI DI ESEMPIO , O CHE NON LO HANNO SE NON DI AUTORE MODERNO (*) ABBRACCIARE.
Page 27 - Va pur là ! ho speranza che tornerai in drieto scapigliata e disornata di queste vanitadi, e ornata della virtude della penitenza.
Page 111 - Galacia in Asia, generato da uno serpente aquoso e ferocissimo, e da uno altro animale, il quale si chiamava Omaco (6), il quale, nasce in Galacia; il qual serpente gettava il suo stereo (I) andavano.
Page 31 - Per la qual cosa il dolore di essa peccatricc cresceva tanto, che non lo poteva nascondere, ma con lacrime e sospiri e singhiozzi si faceva sentire da molti, ea poco a poco si disornava.
Page 36 - E voltandosi verso della piangente, disse a Simone: Vedi tu questa donna? lo sono entrato in casa tua, e...

Bibliographic information