La musica in Leopardi nella lettura di Clemente Rebora

Front Cover
Gualtiero De Santi, Enrico Grandesso
Marsilio, 2001 - Literary Criticism - 127 pages
Poco dopo la laurea in lettere e filosofia, conseguita all'Accademia Scientifico-Letteraria di Milano, il venticinquenne Rebora pubblicò sulla "Rivista d'Italia" una delle tesine a cui aveva lavorato da studente. Il saggio, intitolato "Per un Leopardi mal noto", uscì nel settembre 1910 e risulta a tutt'oggi un testo utile sia per le intuizioni sull'estetica leopardiana, sia per comprendere la riflessione sul ruolo dell'elemento musicale nella sensibilità intellettuale e creativa del poeta milanese. Questo testo offre al lettore un ventaglio di analisi e approfondimenti sui temi del suono e della musica in Giacomo Leopardi. Saggi di: Capodaglio, Colasanti, De Santi, Folin, Foschi, Guglielmi, Marchi, Raffaeli.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Presentazione
9
Note su Leopardi e la musica
25
una leggera stonazione
67
Copyright

3 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information