Manfredo Fanti, generale d'armata, sua vita

Front Cover
Stab. G. Civelli, 1872 - Generals - 488 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 22 - ... dei suoi amici i convenuti patti di personali riguardi. Detto fatto, in un baleno, Ciro Menotti, senza comunicare nulla ai propri amici perché non lo distolgano dal suo proposito, corre in una stanza appartata del suo quartiere che ha una finestra prospiciente su di un remoto viottolo che passa dietro la sua casa, e presa l...
Page 22 - ... toccato terra che veniva, se non gravemente, però abbastanza ferito per non potersi rialzare, quando si trovò sul lastrico della via. Alle due sentinelle che gli si fecero sopra disse tosto il suo nome , e premurosamente domandò ad esse e ad altri soldati accorsi sul luogo, di essere condotto e portato al cospetto del Duca. Ma costui, avvertito della preziosa cattura di chi possedeva ogni suo secreto , si rifiutò a qualsiasi colloquio, e dispose perché sull'istante il Menotti venisse tradotto,...
Page 300 - Prima di abbandonare il ministero darò ordine di spedirle i quattro obici e le cartucce che mi ha domandate. La prego di essere persuaso che se non ho fatto di più per l'esercito italiano che Ella sia organizzando con tanto senno e perseveranza, lo si deve solo attribuire alla tema che.
Page 288 - Trasmettete anche a nome vostro quanto segue al generale Fanti : ,Il governo toscano, coerentemente al trattato della lega, nell'interesse supremo della causa italiana, non può sanzionare le istruzioni date a Garibaldi di entrare nelle provincie rimaste al Papa nel caso di una insurrezione e sconfessa...
Page 321 - Vi è tanta legna al fuoco, che ve ne sarà per tutti. "Desidero sapere: — se si facesse la rivoluzione in Sicilia, se tu vi andresti dando però prima le dimissioni.
Page 22 - Detto, fatto, in un baleno Ciro Menotti, senza comunicare nulla ai propri amici perché non lo distolgano dal suo proposito , corre in una stanza appartata del suo quartiere, che ha una finestra prospiciente su di un remoto viottolo che passa dietro la sua casa, e presa l'unica precauzione di gettare innanzi di sé stesso un materasso dalla finestra sul lastrico del viottolo per ammortire la propria caduta sul medesimo, vi si getta dietro, senza veruna esitanza, deciso a presentarsi senza più al...
Page 455 - La Camera, persuasa che nella concordia dei partiti e nell'osservanza delle leggi sta la forza della nazione, esprime il voto che il Ministero, tenendo conto dello scrutinio operato dalla Commissione, riconosca la posizione degli ufficiali dell'esercito meridionale in forza dei decreti dittatoriali, e lasciando al Ministero stesso di ordinare la chiamata dei volontari quanto prima lo troverà opportuno, metta in attività i quadri dello stesso esercito in quel modo che meglio giudichi, passa all'ordine...
Page 455 - ... convenientemente alle sorti del valoroso esercito meridionale, varrà ad accrescere e coordinare in modo efficace le nostre forze, e sicura che il Governo del re alaGremente darà opera all'armamento e alla difesa della patria, come a lui solo spetta, passa all'ordine del giorno.
Page 287 - Romagne, e domandasse soccorso per essere protetta contro un nuovo eccidio, simile a quello di Perugia, e per mantenere l'ordine pubblico, in tale evenienza doversi spedire ai sollevati armi ed armati, in quella misura che le circostanze consiglieranno. > 6...
Page 22 - Ciro non avea ancora toccato terra che veniva se non gravemente, però abbastanza ferito per non potersi rialzare, quando si trovò sul lastrico della via. Alle due sentinelle che gli si fecero sopra disse tosto il suo nome, e premurosamente domandò ad esse e ad altri soldati accorsi sul luogo, di essere condotto o portato al cospetto del Duca.

Bibliographic information