Manuale di scienza delle finanze

Front Cover
Giuffrè Editore, 2007 - Business & Economics - 576 pages
1 Review
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

La sintesi dei tre approcci economico utilitaristabenesserista e keynesiano
24
Segue I modelli coerenti
30
La spesa del governo si compone di beni pubblici e trasferimento
40
Le rendite del produttore e del consumatore di beni pubblici e lequilibrio
48
Le imperfezioni del rapporto dagenzia fra governo e burocrazia
54
Peso e potere di voto Primo Teorema Il potere di voto assoluto e mag
70
Data che la differenza fra pesi di voto e poteri di voto non e proporzionale
77
Irrazionalita e instabilita del voto Il paradosso di Black Arrow per le
84
La classificazione per funzioni obbiettivo europea
302
Classificazione dei beni e trasferimenti pubblici in impieghi di consumo
310
Parte terza
317
Parte quinta
325
CAPITOLO VIII
333
La regola per cui le imposte possono prelevarsi solo su chi beneficia delle
339
Progressivita proporzionalita regressivita del sistema tributario
345
La distribuzione delle imposte e la traslazione
352

Le funzioni del benessere economico soggettivo individuale benche misu
90
Dal benessere economico come potere di acquisto effettivo al benessere
99
Beni economici beni liberi e valori e benessere come campo di scelta
105
Da che cosa dipenda il fatto che si e allinterno della frontiera della produ
111
Parte terza
127
Dallapproccio paretiano e di HicksKaldor a quello in termini di teoria
134
Buchanan Priorita alle regole di efficienza su quelle di equita
142
CAPITOLO III
151
bisogni individuali interdipendenti conflittuali che si soddisfano solo
160
Le diseconomie esterne della produzione e lofferta di beni pubblici
187
Le economie esterne del consumo Il loro intreccio con i consumi meritori
193
Giudizi di valore e preferenze sulle preferenze adattive
202
buoni samaritani
209
Beni pubblici divisibili con consumo obbligatorio uniforme ma domande
215
La misura della diseguaglianza Coefficiente di Gini e curva di Lorenz
227
CAPITOLO V
237
Giochi di reciprocita nei comportamenti burocratici e teoria del margine
250
Leggi di tendenza dei gruppi di interesse organizzati
256
Regole per il gioco e nel gioco
262
Le regole della costituzione fiscale federalista
268
Articolazione del rapporto di agenzia nelle fasi del bilancio del governo
278
La maggioranza qualificata per le nuove spese allocative non garantisce il
287
Le riforme istituzionali per frenare le tendenze al deficit
293
CAPITOLO VII
301
Gli effetti di reddito e allocativi delle imposte sullacquisizione o possesso
358
CAPITOLO XI
375
Rimozione e sottrazione legale allimposta
384
La trattenuta alla fonte
392
Dal ricavo al reddito netto Le spese o costi di produzione
402
Le deduzioni e le detrazioni demoltiplicate per un importo x dato dimi
408
Primo grande fallimento La draga fiscale
412
Le soluzioni adottate in Italia per i proventi di societa di capitali ottenuti
422
Detrazioni per ammortamenti e valore degli impianti
432
La traslazione dellimposta sulle societa
440
La logica del tributo come tributo regionale
449
La detrazione dellimposta subita per rivalsa dallimposta dovuta
463
La tassazione degli alcoolici come beni demeritori e le loro diseconomie
469
CAPITOLO XV
477
Differenze nelle imposte patrimoniali in relazione al metodo di valutazione
484
Le imposte di successione
490
CAPITOLO XVII
499
CAPITOLO XVIII
507
Parte seconda
518
Razionalita della limitazione costituzionale alla produzione di inflazione
524
il livello
530
La finanza regionale e locale in Italia Il modello semifederalista
534
Le entrate tributarie dei governi minori Limiti alla loro autonomia Tributi
540
Bibliografia generale
561

Common terms and phrases

Bibliographic information