Memorie per la storia di Ferrara, Volume 3

Front Cover
Franc. Pomatelli, 1793
1 Review
Reviews aren't verified, but Google checks for and removes fake content when it's identified
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 432 - ... soltanto profondamente. Il patriarca fu posto a sedere a sinistra del Papa; brevissimo fu il loro ragionamento, terminato il quale il patriarca venne guidato all'albergo preparatogli in casa de' Roberti, e furono distribuiti gli altri greci in varie abitazioni.
Page 432 - Concilio a cui intervenne , intitola orobuTchium , e noi diremolo all' uso veneto bucintoro . Parve cosa sopranaturale la struttura e bellezza di quel legno ai Greci. Era tutto coperto d' oro, pitture, drappi, e intagli, ed aveva tre piani col superiore armato di artiglierie. Vi entrò il Patriarca col suo clero , e pel solito giro di Bondeno fu condotto alla ripa dirimpetto alla porta di S. Romano . Uscirongli incontro il Marchese co...
Page 239 - Ercolano e Pompeja. Battaglinola — È celebre questa finta zuffa in Ferrara che nel giorno 22 di luglio annualmente facevasi dai giovinetti e specialmente scolari, perché originata dalla nota strage dei Guasconi avvenuta per fatto' dei ferraresi nel 1317 (1). Era una battaglia tra fanciulli divisi in due squadre, che si assalivano con frutta scagliate dalle frombe...
Page 221 - Eccle.siam in spìritualibus et temporalibus pertinere dignoscitur, con facoltà di espellerne chiunque ne fosse stato eletto al governo, e d' intimare al popolo di non più procedere in avvenire a' simili elezioni . Inoltre presso al Rinaldi (£) esiste documento in cui il.
Page 432 - Patriarca che veniva, senza farsi vicendevolmente di cappello, nè darsi o rendersi saluto, gli fecero sapere strettamente il motivo di loro comparsa , e presolo in mezzo , col gran seguito , tutti sopra cavalli e muli provveduti dui Marchese fur condotti al palazzo apostolico . Sedeva il Papa co' suoi Cardinali a destra nel suo gabinetto . Al comparirgli davanti il Patriarca riferisce 1...
Page 172 - Cullellum cum púnela habentem ferrum majus semisse, Ronconem, Lanceam, Spatam : Lanceam vero concedimus mililibus quum equitant : Spatam pediti quum vadit de una Terra in aliam , et domi dimittat. Si quis de nocte inventus fuerit portare Falzonem de Cavezo , Bordonem , Lanzonem, Transferium, vel Azam, condemnetur prò qualibet arma in 25 Lib.
Page 50 - Salinguerra profittando della lontananza del suo competitore , cacciò da Ferrara i Guelfi , e assunse il comando della città . Innocenzo III. chiamò questa una ribellione, e ne scrisse lette^^_^J^B^_^^___^^___.
Page 310 - Nicolò d' Este ed a Filippo Roberti da Reggio maresciallo delle truppe ferraresi. Il conte di Savoia con Brasco marchese d' Ancona addestrarono il cavallo del santo Padre.
Page 219 - Dappoi che Matilde la gran Contessa conseguì dalla Sede Apostolica questa città in dominio , non si sa di certo che alcun...
Page 430 - Castiglia e il March. Niccolo alla sinistra . Lo precedettero il clero ferrarese , ei Padri del Concilio tutti a cavallo vestiti di cappa , e lo condussero alla Chiesa cattedrale , ov' egli recitò alcune preci, indi seduto in cattedra fece pronunciare dal Vesc.

Bibliographic information