Mossad base Italia. Le azioni, gli intrighi, le verità nascoste

Front Cover
Il Saggiatore, Jul 14, 2010 - Political Science - 255 pages
0 Reviews
Nel 1945, lo stato di Israele non era ancora sorto. Per la sua posizione geografica nel Mediterraneo, l'Italia era il luogo ideale scelto dai fondatori del Mossad, - il leggendario Yehuda Arazi, meglio noto col nome in codice "Alon", impersonato nel film Exodus da Paul Newman, e Mike Harari, l'uomo che ha accettato di svelare all'autore di questo libro i segreti della sua vita di spia - per impiantare la loro rete e diventare coś il principale luogo di smistamento dell'immigrazione clandestina di ebrei europei e la base di transito dei militanti delle organizzazioni terroristiche ebraiche. Oltre a quello geografico, il Mossad potè godere in Italia di un altro fattore decisivo: il beneplacito delle autorità politiche, disposte a "chiudere un occhio, e possibilmente due" dinanzi alle operazioni clandestine, che permisero all'esercito israeliano, in pochi anni, di superare la capacità militare di tutti gli eserciti arabi messi insieme. A Roma il quadrilatero intorno a via Veneto sembrava un quartiere della Casablanca di Bogart, pullulante di spie e di agenti segreti con licenza di uccidere: personaggi reali fatti rivivere da Eric Salerno attraverso i ricordi di Mike Harari, che per la prima volta abbandona i suoi nomi in codice e viene allo scoperto.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

I
17
II
29
III
43
IV
51
V
65
VI
83
VII
97
VIII
105
XI
131
XII
149
XIII
159
XIV
167
XV
181
XVI
191
XVII
199
XVIII
213

IX
117
X
125
XIX
223
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information