Na gran cavalcata

Front Cover
Guida Editori, 2004 - Drama - 160 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
5
Section 2
41
Section 3
55
Section 4
69
Section 5
121
Section 6
135
Copyright

Common terms and phrases

Popular passages

Page 6 - Luzi pagava quelle commedie e parodie cento lire l'tma; ma soleva poi aggiungere a questo ben magro compenso delle gratificazioni di trenta o quaranta lire ogni giovedì e domenica durante il corso delle repliche, se il lavoro piaceva. Ma ponendo in iscena una commedia o una parodia di Antonio Petito, egli era sicuro di riempire il teatro per parecchie sere, e l'arrivo d'ogni nuovo copione era per lui provvidenziale come la biblica manna nel deserto 2 . Don Antonio era famoso e apprezzato, la compagnia...
Page 17 - ... un sottrarsi alla sfida di queste condizioni, una conveniente evasione dalle strettoie di un destino plurisecolare: anzi, la trasformazione di un destino in una vocazione, di una necessità in un'occasione per manifestare vitalità ed energie incomprimibili 14 . Di questa vitalità dovevano essere espressione quelle feste.
Page 9 - ... Nella sala del piccolo teatro dialettale si affermano le opere degli autori che sviluppano una particolare attenzione verso il quotidiano, colto nei suoi poliedrici aspetti messi al servizio della creazione scenica. Il coinvolgimento popolare è garantito, oltre che dall'utilizzazione, di un'ineffabile cifra comica, anche da una materia artistica non distante dal pubblico per argomentazioni e personaggi.
Page 17 - La via napoletana all'imborghesimento finisce così con l'essere, da un lato, una reazione e un adattamento alle già illustrate condizioni di dipendenza meridionale nel contesto economico internazionale; dall'altro...
Page 12 - Duilio ossia Pulcinella il Buffo Barilotto la vecchia caratterista e Sciosciammocca ridicoli viaggiatori della strada ferrata da Napoli a Castellammare...

Bibliographic information