Napoli 1981

Front Cover
Ioscrittore - Fiction - 81 pages
0 Reviews
Napoli, maggio 1981. Rita è ironica ed entusiasta, ignorante e curiosa, sveglia, ha tre ragazzi e nessun fidanzato serio, due coinquiline, una famiglia che al paese gestisce un negozio, un amico gay, tanti ricordi di scuola e nessuna idea concreta sul futuro. Ama cantare, ballare, mangiare, divertirsi per le strade e le piazze di una Napoli spumeggiante di primavera. Rita è brava a fare i conti, sta per laurearsi in matematica ma non sa nulla di matematica, attira gli uomini ma non riesce a sistemarsi, sa divertirsi ma conosce la malinconia, e per colpa del suo ultimo amore – Gaetano, inquieto e depresso – ha rischiato di perdere la salute, ma ha imparato ad amare i greci e i latini. Napoli 1981 è una istantanea leggera e vivace di una città e di un momento particolare della giovinezza, di quel passaggio dalla spensieratezza alla responsabilità, dall’innamoramento alla scelta di vita, che è spesso imprevedibile e molto diverso da come lo si era immaginato.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
Section 2
Section 3
Section 4
Section 5
Section 6
Section 7
Section 8
Section 9
Section 10
Section 11
Section 12
Section 13
Copyright

Common terms and phrases

About the author (2011)

Rita Bosso nasce a Napoli nel 1959; vive tra Roma, Ischia e Ponza. Insegna. Ha pubblicato: Memorie di Amalie (Demian, 2010), Napoli 1981 (IoScrittore, 2011), L’Isola delle Sirene (Demian, 2012).

Bibliographic information