Non siamo nati per soffrire

Front Cover
Edizioni Mondadori, Oct 7, 2010 - Family & Relationships - 140 pages
0 Reviews
Il messaggio di Raffaele Morelli è tanto semplice quanto rivoluzionario: quando arriva il dolore, non bisogna evitarlo né combatterlo, ma cedergli, farsi vincere. Osservandolo senza volerlo spiegare, vivendolo senza volerlo scacciare, il disagio se ne andrà da solo, dopo averci portato il suo insegnamento profondo per farci rinascere e ridare senso alla nostra vita. «Quando il dolore mi chiama - spiega lo psicoterapeuta - cerco di non parlare con me stesso. Non faccio nessuna autocritica. Porto dolcemente l'attenzione sul dolore, senza oppormi, e me ne lascio sopraffare; cerco di sentire bene la sua presenza, di osservare in quale parte del mio corpo si irradia. So per certo che più cerco la causa del disagio, più cerco di spiegarla, di capirla, di correggerla, più soffrirò.» Con un'affascinante miscela di saggezza orientale e storie di vita reale, l'autore di Ciascuno è perfetto ci offre con la sua nota chiarezza e profondità un punto di vista rivoluzionario sul modo di superare il dolore. Per imparare a "soffrire bene" e uscire rinnovati e rinvigoriti da ogni esperienza negativa.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
Section 2
Section 3
Section 4
Section 5
Section 6
Section 7
Section 8
Section 9
Section 10
Section 11
Section 12
Section 13

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information