Nuovo cinema Mancuso

Front Cover
Bur - Art - 416 pages
0 Reviews
La sua rubrica sul “Foglio” è un appuntamento fisso per critici e appassionati di cinema. Una delle voci più pungenti del giornalismo cinematografico italiano, Mariarosa Mancuso raccoglie in Nuovo Cinema Mancuso il suo personalissimo punto di vista sul meglio (e sul peggio) offerto dal grande schermo negli ultimi anni: da Bright Star di Jane Campion, “mai così brava, neanche in Lezioni di piano”, passando per A Single Man di Tom Ford con la sua “estetica da sciampista”, fino a Baciami ancora di Muccino (“dopo Mad Men, con che coraggio un regista italiano può ambientare una scena in un’agenzia pubblicitaria?”). Si ride e si ragiona con le 206 recensioni della “criticona”, già di per sé piccoli capolavori di stile, asciutti e spietati, serviti con contorno di Popcorn, scoppiettanti commenti che addestrano il lettore a sperimentare contaminazioni e imprevedibili divagazioni. E per riprendere fiato tra un salto pindarico e una stroncatura, Mancuso si concede il tempo di un Intervallo per scrivere a ruota libera su festival, serie tv, trend cinematografici e molto altro ancora. Un libro imperdibile per tutti gli appassionati del grande schermo, un divertentissimo faccia a faccia con uno dei pochi critici originali, liberi e anticonformisti. Con una dote rara, il senso dell’umorismo. Con la partecipazione di Giulio Ferrara e Aldo Grasso
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
Section 2
Section 3
Section 4
Section 5
Section 6
Section 7
Section 8
Section 18
Section 19
Section 20
Section 21
Section 22
Section 23
Section 24
Section 25

Section 9
Section 10
Section 11
Section 12
Section 13
Section 14
Section 15
Section 16
Section 17
Section 26
Section 27
Section 28
Section 29
Section 30
Section 31
Section 32
Section 33
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

About the author (2012)

Mariarosa Mancuso ha scritto saggi su Karen Blixen, Edith Wharton, Norman Douglas, Edmund Gosse, David Garnett e ha tradotto i racconti di Edgar Allan Poe. È una firma storica del “Foglio”.

Bibliographic information