Opere di Giosuč Carducci, Volume 4

Front Cover
Ditta N. Zanichelli (C. e G. Zanichelli), 1902 - 488 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 211 - Io mi son un che, quando Amore spira, noto, ed a quel modo Che detta dentro, vo significando. O frate, issa vegg...
Page 441 - Io fui radice della .mala pianta, Che la terra cristiana tutta aduggia Si, che buon frutto rado se ne schianta.
Page 35 - Le poesie, massime allora, io le faceva proprio per me: per me era de' rarissimi piaceri della mia gioventų gittare a pezzi e brani in furia il mio pensiero o il sentimento nella materia della lingua e nei canali del verso, formarlo in abozzo e poi prendermelo su di quando in quando, e darvi della lima o della stecca™ dentro e addosso rabbiosamente. Qualche volta andava tutto in bricioli: tanto meglio. Qualche volta resisteva; e io vi tornavo intorno a sbalzi, come un orsacchio rabbonito; e mi...
Page 227 - Come sul capo al naufrago l'onda s'avvolve e pesa, l'onda su cui del misero, alta pur dianzi e tesa, scorrea la vista a scernere prode remote invan; tal su quell'alma il cumulo delle memorie scese!
Page 441 - O Signor mio, quando sarō io lieto a veder la vendetta che, nascosa, fa dolce l'ira tua nel tuo secreto?
Page 424 - MT e gli altri pių dilettevoli critici sono eglino nel vero quando m'imputano di immorale atrocitā e di cinismo perverso o di aberrazione mentale per il sonetto su la principessa di Lamballe? Questi animi turbati e queste gravi Sedizioni e tanto orribil moto Potrai tosto quetar se getti un pugno Di polve in aria verso quelle schiere." E la polvere sarā non altro che poche parole d'un gesuita, ma d'un gesuita innocuo - forse perché non pių gesuita - in un'opera innocentissima e discorrendo d'uno...
Page 422 - Come tenera e bianca, e come fina ! Un giglio il collo e tra mughetti pare Garofano la bocca piccolina. Su, co' begli occhi del color del mare, Su ricciutella, al Tempio ! A la regina II buon di de la morte andiamo a dare.
Page 191 - La critica letteraria, del resto, ai giorni nostri non puō né deve consistere in altro che nell'applicare a un fatto nuovo, o ad una serie di fatti apparentemente nuovi, l'osservazione storica ed estetica, individuale a ogni modo e relativa, ma che pure acquista valore da chi la faccia e dal fondamento che ella abbia in una lunga e razionale esperienza di esami e raffronti tra pių fatti consimili e diversi in tempi, in luoghi, in condizioni consimili e diverse.
Page 66 - Juvenilia dovessi risolvermi a lasciarli pubblicare oggi perla prima volta, io, dopo averci pensato su molto o poco, non ne farei probabilmente nulla: tanto essi mi appaiono non pure inferiori, ma per gran parte contrari al concetto che ora ho dell'arte...
Page 228 - Quidquid agunt homines, votum, timor, ira, voluptas, Gaudia, discursus, nostri est farrago libelli.

Bibliographic information