Opere di Tommaso Campanella scelte, ordinate ed annotate da Alessandro d'Ancona, e precedute da un discorso del medesimo sulla vita e le dottrine dell'autore ...: Aforismi politici di Frȧ T. Campanella tratti dal Ms. 6 (Bouhier della Bibl. r. di Parigi)

Front Cover
Cugini Pomba e comp., 1854 - Italian literature
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 56 - Nondimanco, perché il nostro libero arbitrio non sia spento, iudico potere essere vero che la fortuna sia arbitra della metà delle azioni nostre, ma che etiam lei ne lasci governare l'altra metà, o presso, a noi. E assomiglio quella a uno di questi fiumi rovinosi, che, quando s'adirano, allagano e...
Page 148 - Salustio) contro la patria, se non quando le ricchezze e dignità de' molti vennero in mano de' pochi, cioè di Grasso, Pompeo, Cesare; ed in Germania si sollevare i rustici contro la nobiltà a tempo di Luterò e Calvino (i quali allontanandosi dalla verità Evangelica, seminarono per tutto zizanie e rivoluzioni di Stati, e rovine de' Regni). Anzi anche oggidì si vede, che un uomo ha centomila scudi di rendita, e poi mille uomini non hanno tre scudi per uno. Or questo delli centomila occupa la...
Page 243 - Mosè , Osiride, Giove, Mercurio, Licurgo, Pompilio, Pitagora, Zamolhim, Solone, Caronda , Feronea e moltissimi altri. Che più? Hanno dipinto lo stesso Maometto, che però reputano fallace ed inonesto legislatore. Ma vidi l'immagine di Gesù Cristo essere stata coll-ocata in un posto eminentissimo, assieme a quelle dei dodici Apostoli da essi altamente venerati , e creduti siccome superiori agli uomini. Sotto i portici esterni osservai dipinti Cesare, Alessandro, Pirro, Annibale ed altri sommi,...
Page 283 - Imperocchè quella medesima costellazione che trasse fetidi vapori dalle cadaveriche menti degli eretici, valse pure a produrre fragranti esalazioni dalle rette intelligenze di quelli che fondarono le religioni dei Gesuiti, dei Fratelli Minimi e dei Cappuccini; ed avvenne sotto la stessa anche la scoperta del nuovo Emisfero con cui Colombo e Cortes apersero novella arena alla propagazione della religione cristiana. Ora sovrastano al mondo grandissimi eventi, ma riserbo a migliori circostanze l'esposizione.
Page 92 - Ma perchè nè anco sotto questo il fato risponde a Spagna, bisogna dalla scrittura meglio intendere come hanno da accadere col tempo, (come dice un Politico, e noi diremo con Dio volente) per arrivare dove aspiriamo. Ma dico che il fine delle Monarchie è già venuto, e che ogni cosa ha da venire all'imperio de
Page 72 - Principi Italiani non aspirando a monarchia, tutti devano far la Chiesa Romana erede de' Stati loro quando mancasse la linea legittima di loro progenie, e con questa maniera con successo di tempo s'anderia acquistando la Monarchia Italiana e la gloria ancora; e le...
Page 296 - ... eccellenti, secondo l'ordine notato nel testo. Quindi né il soldato vorrebbe divenir capitano , né l'agricoltore sacerdote , dandosi gli incarichi secondo l'esperienza e la dottrina, non per favore e per parentele; ma adeguati alle cognizioni. E ciascuno riceve l'ufficio nel ramo in cui si distingue. Né i primi Magistrati possono onorare gli uni e reprimere gli altri, non governando arbitrariamente, ma seguendo la natura, applicano ciascuno all'ufficio conveniente. E non possedendo nulla in...
Page 324 - ... altri fuggono fuor del regno , altri si fanno ladri e banditi per mangiare solo , altri, si crepano con quel cibo nefando, e d'erbe ammaliati, ed oppressi da usura, fame peste e guai , e molti non pigliano moglie per non patire queste miserie, i loro figli e le famiglie diventano puttane per un pezzo di pane.
Page 62 - Dominabitur a mari usque ad mare : et a /Zumine usque ad terminos terrae, e mille altre autorità ci souo che allegai nella Monarchia del Messia. Dunque si vede che questa Monarchia di Spagnuoli che, tutte nazioni abbraccia e cinge il mondo, è quella stessa del Messia nella quale si mostra erede dell'universo...
Page 27 - Dio, e come io dispulai nella Monarchia « Cristiana , che Converrà essere per la profezia e per lo « circolo delle cose, arrivato al primo stato d'oro innocente « naturale, e indi al cielo beato trasferendoci il giudice « dell'ultima appellazione, che i Cristiani meglio degli al...

Bibliographic information