Orlando Furioso di Lodovico Ariosto...

Front Cover
Presso Lefevre, 1839 - Language Arts & Disciplines
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 472 - Alla vista de l'elmo gli appresenta la punta del pugnai ch'avea già tratto; e che si renda, minacciando, tenta, e di lasciarlo vivo gli fa patto. Ma quel, che di morir manco paventa, che di mostrar viltade a un minimo atto, si torce e scuote, e per por lui di sotto mette ogni suo vigor, né gli fa motto.
Page 29 - ... signori, altri dietro alle magiche sciocchezze; altri in gemme, altri in opre di pittori, et altri in altro che più d'altro apprezze.
Page 499 - Francia e Spagna; a me piace abitar la mia contrada. Visto ho Toscana, Lombardia, Romagna, quel monte che divide e quel che serra Italia, e un mare e l'altro che la bagna. Questo mi basta; il resto de la terra senza mai pagar l'oste andrò cercando con Ptolomeo...
Page 491 - Mi leghin mai, che in mio poter non tenga Di elegger sempre o questa cosa o quella; Indarno è, s'io son prete, che mi venga Desir di moglie ; e quando moglie io tolga, Convien che d'esser prete il desir spenga : Or perché so com...
Page 482 - Buda, che si ritoglia il suo sì non mi spiace (se ben le miglior penne che avea in muda 13° rimesse, e tutte, mi tarpasse), come che da l'amor e grazia sua mi escluda, che senza fede e senza amor mi nome, e che dimostri con parole e cenni che in odio e che in dispetto abbia il mio nome. '35 E questo fu cagion ch'io me ritenni di non gli comparire inanzi mai, dal dì che indarno ad escusar mi vienni.
Page 498 - So ben che dal parer dei più mi tolgo, che '1 stare in corte stimano grandezza, che io pel contrario a servitù rivolgo. Stìaci volentier dunque chi la apprezza; fuor n'uscirò ben io, s'un dì il figliuolo di Maia vorrà usarmi gentilezza. Non si adatta una sella o un basto solo ad ogni dosso: ad un non par che l'abbia, a l'altro stringe e preme e gli da duolo.
Page 18 - ... bianchi e verdi e rossi e gialli. Murmuranti ruscelli e cheti laghi di limpidezza vincono i cristalli. Una dolce aura che ti par che vaghi a un modo sempre e dal suo stil non falli, facea...
Page 198 - Guizzano i pesci agli olmi in su la cima, Ove solean volar gli augelli in prima : Con quel furor l...
Page 29 - II nome di color di chi fu il senno. Del suo gran parte vide il Duca franco ; Ma molto più maravigliar lo fenno Molti, ch...
Page 517 - Che la gemma ha trovato e non l'apprezza. Son come il Veneziano, a cui il cavallo Di Mauritania in eccellenza buono Donato fu dal re di Portogallo; II qual per aggradire il real dono, Non discernendo che mestier diversi Volger timoni, e regger briglie sono; Sopra vi salse, e cominciò a tenersi Con mani al legno, e co' sproni alla pancia; Non vo' (seco dicea) che tu mi versi.

Bibliographic information