Poesie patriottiche

Front Cover
P. Carrara, 1871 - Patriotic poetry, Italian - 261 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 43 - Cammina, cammina ! nell'ora solenne All'ire discordi cadranno le penne : Un'onda infinita di popol fremente Sui franchi tuoi passi concorde verrà ; Sarai quella falda di neve cadente Che giù per la china valanga si fa. Cammina, cammina I — sui campi lombardi Ti aspettano l'ombre de...
Page 23 - INSORTI 0)' è la squilla: già il grido di guerra ^Terribile echeggia per l'itala terra; Suonata è la squilla: su presto, fratelli, Su presto corriamo la patria a salvar. Brandite i fucili, le picche, i coltelli, Fratelli, fratelli, corriamo a pugnar. Al cupo rimbombo dell'austro cannone Rispose il ruggito del nostro Leone; II manto d...
Page 65 - Ma il morbo infuria Ma il pan le manca.... Sul Ponte sventola Bandiera bianca ! Ed ora infrangasi Qui sulla pietra, Finché è ancor libera, Questa mia cetra : A te, Venezia, L'ultimo canto, L'ultimo bacio, L'ultimo pianto ! Ramingo ed esule In suoi straniero, Vivrai, Venezia, Nel mio pensiero, Vivrai nel tempio Qui del mio core, Come l'imagine Del primo amore.
Page 64 - ... l'ultimo gemito della laguna. Passa una gondola della città. « Ehi, dalla gondola, qual novità? » « II morbo infuria, il pan ci manca, sul ponte sventola bandiera bianca! ». No, no, non splendere su tanti guai, sole d'Italia, non splender mai; e sulla veneta spenta fortuna si eterni il gemito della laguna.
Page 184 - Lascia una volta questo reo costume, Che a viver no, ma a vegetar t'invita: Non sai che il sonno e le oziose piume Hanno dal mondo ogni virtù sbandita! E che nel vecchio e nel moderno stile È poltrone sinonimo di vile? — » Al provocante suon di tal rampogna Sul momento restai muto e confuso : Poi così tra il dispetto e la vergogna Ersi la fronte e lo guardai nel muso ; E « — Compare, gridai, se non ti spiace, Deh! lasciami dormire in santa pace. ' / Meglio è dormire che veder le tante Miserie...
Page 66 - Venezia, l'ultimo canto, l'ultimo bacio, l'ultimo pianto! Ramingo ed esule in suoi straniero, vivrai, Venezia, nel mio pensiero; vivrai nel tempio qui del mio core, come l'immagine del primo amore. Ma il vento sibila, ma l'onda è scura, ma tutta in tenebre è la natura: le corde stridono, la voce manca . . . Sul ponte sventola bandiera bianca!
Page 3 - ... arte. Firenze, Novembre 1870. Eugenio Clieoclii. L1 ILLUMINAZIONE DEGLI APENN1NI r«s. — L'ILLUMINAZIONE DEGLI APENNINI. <]> (10 Dicembre 1846). Ohe cos'è là in fondo in fondo Quella fiamma ognor crescente, Quell'accorrere giocondo D'affollata allegra gente, Quegli evviva quegli spari Di moschetti e di mortari ? È il buon popol di Romagna Che festeggia il dì solenne Che le arpie dell'Alemagna, Senz'artigli, senza penne, Fur da Genova scacciate A gran colpi di sassate.
Page 41 - Alberto, discendi dal soglio regale, chè il grido del popolo tant' alto non sale; t' invola agl' incensi d' un stuolo codardo che bacia il tuo scettro, che lambe il tuo piè. Con fronte severa, con libero sguardo il popolo s' alza e parla al suo Re. Alberto, rispondi! — Ti...
Page 65 - Venezia morta di fame! Viva Venezia! L'ira nemica la sua risuscita virtude antica; ma il morbo infuria, ma il pan le manca... Sul ponte sventola bandiera bianca! Ed ora infrangasi qui sulla pietra, finché è ancor libera, questa mia cetra.
Page 223 - O fondi pubblici, Crescete a Vienna. Rotta dal turbine, Ritorna in squero La venerabile Barca di Piero ; Più non pericola II roman soglio : L' oca già vigila In Campidoglio. Vieni, spes unica Del Padre santo: Calma il suo spirito, Tergi il suo pianto ; Vieni, coordina, Addestra all' armi L' orda babelica De

Bibliographic information