Profumi

Front Cover
Ponte alle Grazie - Literary Collections - 176 pages
0 Reviews
È possibile raccontare una vita, la propria, attraverso gli odori che ne hanno caratterizzato i momenti salienti, destinati a imprimersi nella memoria? Per Philippe Claudel non è solo possibile, è una realtà a tutti gli effetti, che si snoda qui, tra le pagine di questo piccolo gioiello di carta e inchiostro, il suo libro più recente: Profumi. Vero e proprio puzzle olfattivo composto di sessantatré tessere rigorosamente in ordine alfabetico, Profumi rievoca un mondo ormai perduto, fatto di gente semplice, indissolubilmente legato all’infanzia, all’adolescenza e alla giovinezza del suo autore. Tra i boschi di conifere, i campi e i fiumi della Lorena qui descritti, tornano a vibrare attraverso la rievocazione sentimenti ed emozioni che, descritti con la libertà poetica e il tocco leggero del grande scrittore che sa stuzzicare i sensi di ognuno, trascendono la dimensione più strettamente personale per approdare a un’esperienza universale.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

About the author (2013)

Philippe Claudel è nato nel 1962 in Lorena. Nel 2003 ha raggiunto il successo internazionale con il romanzo Le anime grigie (Ponte alle Grazie, 2004), tradotto in trenta paesi e vincitore del premio Renaudot . In Italia, tra gli altri, ricordiamo anche La nipote del signor Lihn (2005); Il rapporto (2008); Profumi (2013). Nel 2008 ha esordito come regista con il film Ti amerò per sempre, seguito nel 2011 da Non ci posso credere, con Neri Marcorè e Stefano Accorsi.

Bibliographic information