Rappresentanza vs. partecipazione: l'equilibrio costituzionale e la sua crisi

Front Cover
FrancoAngeli, 2012 - Law - 226 pages
0 Reviews
Da diversi anni si discute sulla necessità di integrare il sistema rappresentativo assicurando maggiore partecipazione alla vita politica, nel presupposto di uno straniamento tra attività delle istituzioni e volontà popolare. Il dibattito, tuttavia, non sempre concerne il modello di rappresentanza che si assume a riferimento e quello, ad esso legato, dei limiti dell'integrazione partecipativa. Al riguardo, il percorso di indagine muove dalla premessa secondo la quale la partecipazione non è da pensare in quanto rimedio ad una presunta inattualità della rappresentanza. La garanzia di istituti e percorsi partecipativi rappresenta, al contrario, un tratto caratterizzante l'ordinamento costituzionale e qualificante la stessa dimensione rappresentativa, nella sua accezione sostanziale. In tal senso l'equilibrio tra istanze partecipative e realtà rappresentativa fissato dalla Costituzione permane valido e può ancora fungere da criterio guida per future riforme.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Introduzione
13
Parte prima Lequilibrio tra partecipazione e rappresentanza nella Costituzione italiana
29
1 La partecipazione come integrazione della rappresentanza
31
2 Strumenti della partecipazione e dinamica propositiva
57
3 Liniziativa popolare delle leggi come case study
77
4 Le aporie del modello costituzionale
107
5 Popular initiative e trasformazioni della forma di governo
143
Parte seconda La dimensione regionale e comunitaria
171
1 Partecipazione politica e iniziativa popolare nella nuova forma di governo regionale
173
2 La prospettiva comunitaria
203
Indice dei nomi
221
QUESTO LIBRO TI È PIACIUTO?
227
I NOSTRI CATALOGHI
228
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information