Saggi de' novellieri Italiani d'ogni secolo: tratti da' più celebri scrittori, con brevi notizie intorno alla vita di ciascheduno

Front Cover
Presso Gray e Bowen, 1832 - Italian fiction - 168 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 72 - Signori e donne, come voi sapete, vostra usanza è di mandare ogni anno a' poveri del baron messer santo Antonio del vostro grano e delle vostre biade, chi poco e chi assai, secondo il podere e la divozion sua, acciò che il beato santo Antonio vi sia guardia de...
Page 107 - Assai bene potete, messer, vedere che iersera vi dissi il vero, che le gru non hanno se non una coscia e un pie, se voi riguardate a quelle che colà stanno.
Page 117 - Fiorenza, oltre ad ogni altra italica bellissima, pervenne la mortifera pestilenza, la quale per operazion de'corpi superiori, o per le nostre inique opere, da giusta ira di Dio a nostra correzione mandata sopra i mortali, alquanti anni davanti nelle parti orientali incominciata, quelle d...
Page 128 - ... erano, senza essere, non che raccolte, ma pur segate) come meglio piaceva loro se n'andavano. E molti, quasi come razionali, poiché pasciuti erano bene il giorno, la notte alle lor case, senza alcuno correggimento* di pastore, si tornavano satolli.
Page 125 - ... lor corpi corrotti che altramenti, facevano a' vicini sentire sé esser morti; e di questi, e degli altri che per tutto morivano, tutto pieno. Era il più1T) da' vicini una medesima maniera servata, mossi non meno da tema che la corruzione de' morti non gli offendesse, che da carità la quale avessero a
Page 87 - Noi la troverem per certo, per ciò che io la conosco; e trovata che noi l'avremo, che avrem noi a fare altro se non mettercela nella scarsella " e andare alle tavole de' cambiatori, " le quali sapete che stanno sempre cariche di grossi " e di fiorini, e torcene quanti noi ne vorremo?
Page 88 - A me pare, se pare a voi, che questa sia opera da dover fare da mattina, che si conoscon meglio le nere dalle bianche, et in dì di festa, che non vi sarà persona che ci vegga. Buffalmacco lodò il consiglio di Bruno, e Calandrino vi s' accordò, et ordinarono che la domenica mattina vegnente tutti e tre fossero insieme a cercar di questa pietra; ma sopra ogn...
Page 91 - Macina; e in tanto fu la fortuna piacevole alla beffa, che, mentre Calandrino per lo fiume ne venne e poi per la città, niuna persona gli fece motto, come che pochi ne scontrasse, per ciò che quasi a desinare era ciascuno.
Page 75 - ... e, senza riguardare ad un suo cappuccio, sopra il quale era tanto untume che avrebbe condito il calderon...
Page 89 - Io non so, ma egli era pur poco fa qui dinanzi da noi. Disse Bruno: — Ben ch'e...

Bibliographic information