Scenari inediti della commedia dell'arte: contributo alla storia del teatro popolare italiano

Front Cover
Sansoni, 1880 - Italian drama - 303 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Common terms and phrases

Popular passages

Page xc - desiosa di cose nuove e curiose per sua natura subito s'affretta occupare la stanza, e si passa per mezo di gazette dentro alla sala preparata, e qui si trova un palco postizzo, una scena dipinta col carbone senza un giudicio al mondo: s'ode un concerto antecedente d'asini e galavroni, si sente
Page cxxix - Les comédiens italiens surnommez li Gelosi prenoient quatre sols de salaire par teste de tous les Francois, et il y avoit tei concours que les quatre meilleurs prédicateurs de Paris n'en avoient pas tous ensemble autant, quand ils preschoient».
Page xc - galavroni, si sente uno prologo da ceretano, un tono goffo come quello di Fra Stopino, atti increscevoli come il mal'anno, intermedii da mille forche, un Magnifico che non vale un bezzo, un Zani che pare un'oca, un Gratiano che cacca le parole, una ruffiana insulsa e scioccarella, un Innamorato che stroppia le braccia a tutti quando favella,
Page clxxv - (di eccellente Arlecchino); mais la nature en avoit fait un excellent acteur, à prendre ce terme dans sa signification la plus étendue. Vrai, naif, original, patetique, au milieu des ris qu'il excitoit par ses bouffonneries, un trait, une réflexion dont il faisoit un sentiment par sa
Page xxii - Ragionam. iv. d'Hebrei, il secondo di carne di Turchi, ed il terzo di carne di Luterani ».' Le grandi imprese compite dal mostruoso eroe sono senza numero. Egli salvò il mondo da un nuovo diluvio. Incerto prima « o di beverne tutta l'acqua che pioveva o veramente quella che da i
Page cxxviii - L'anno 1644 in Fiorenza intesi da un fiorentino — che egli circa l'anno 1610 stando in Siviglia seppe da certi suoi amici, huomini vecchi e testimoni di vista, che Ganassa, Comico Italiano e molto faceto ne'detti, andò là con una Compagnia di Comici Italiani, e cominciò a recitare all'uso nostro; e se bene egli....
Page xc - un Pedante che scarta nelle parole Toscane a ogni tratto, un Burattino che non sa far altro gesto che quello del berettino che si mette in capo, una signora sopra tutto orca nel dire, morta nel favellare, addormentata nel gestire, c'ha perpetua inimicitia con le gratie, e tiene con la bellezza differenza capitale».
Page lxxi - Op. cit., p. 364 sgg. dove hanno da terminare i discorsi, e si possa indagare concertando qualche arguzia o lazzo nuovo. L'ufficio dunque di chi concerta non è di leggere il suggetto solo, ma di esplicare i personaggi coi nomi e qualità loro, l'argomento della favola, il luogo
Page xcix - Son rovinato, oh meschino, è impossibile ch'io possi star sempre in piedi. Belt. O pazzo, non dice che non possiate sedere, dice che non possi possedere: neque in pedibus. Mez. Neanco in piedi? Oh poveretto me, son morto. Belt. Voi mi volete far perdere la pazienza. Fermatevi in buon ora,
Page clxxi - lui, et par dessus ses épaules bat la mesure, ce qui épouvante terriblement Scaramouche. En un mot, c'est ici où cet incomparable Scaramouche, qui a été l'ornement du Théâtre et le

Bibliographic information