Scritti scelti male

Front Cover
Bompiani - Fiction - 192 pages
1 Review
Rocco Tanica è stato definito la risposta italiana alla domanda: “Come ti chiami?” Parimenti questo libro si propone come risposta italiana alle domande: “Senta, potrebbe inanellare una nutrita serie di racconti brevi, saggi brevi, testi teatrali brevi, poesie brevi, articoli brevi? E potrebbero i racconti affrontare argomenti quali l’amore tra principesse e mugnai decapitati, l’emotività che induce a sparare al proprio piede e la presenza di alieni nei capoluoghi di regione? E potrebbero i saggi trattare materie quali la musica, il giuoco, il volo e il galateo? E potrebbero i testi teatrali veicolare contenuti quali l’amicizia tra sosia di Joe Pesci, il coming out eterosessuale e le riprese del film del film del film di un film? E potrebbero le poesie toccare temi quali le dottrine politiche e le affettuosità erogate a pagamento? E potrebbero gli articoli contenere riferimenti ad assassini – seriali o una tantum –, celebrità defunte e testate giornalistiche sussiegose? E se sì, rimarrebbe spazio per il sunto in cento parole di cinque classici della letteratura italiana?” Il libro era già in tipografia quando si è aggiunto l’interrogativo del proverbiale ritardatario: “E un inserto a fumetti (brevi)? Non ci starebbe anche un inserto a fumetti?” Uff. E ferma le rotative, e inserisci l’inserto, e fai ripartire le rotative. Scritti scelti male risponde a tutte e otto, anzi nove, le domande.

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

About the author (2012)

Rocco Tanica suona la pianola nel complesso Elio e le Storie Tese. Nel 1983 ha partecipato al concorso ’83 l’anno per te organizzato da Radio Poster. Scritti scelti male è il suo primo libro.

Bibliographic information