Scrittori classici italiani di economia politica

Front Cover
Pietro Custodi (barone)
Nella stamperia e fonderia di G. G. Destefanis, 1804 - Economics
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 343 - ... prezzi delle derrate proprie è una disgrazia tanto pe' ricchi quanto pe' poveri , non essendovi che gli scioperati ed i nemici della fatica , i quali desiderino il pane e molto più il vino a vilissimo prezzo. L'altro vantaggio è , che ne' tempi di carestia si procurai opportunamente da altri paesi anc% lontani il grano occorrente a prezzi discreti.
Page 302 - Memorie di osservazioni e di sperienze sopra la coltura, e gli usi di varie Piante che servono, o che servir possono utilmente alla tintura...
Page 12 - Inglese , uè come ivi oltre alle bua» ne leggi vi è chi pon mano ad èsse; no« » conosceva nè la prosa dello Swift , nè i » versi del Pope , nè il modo che hanno
Page 20 - ... e le sue regole fondate sopra esperienze certe, adattate al clima ed al terreno ; ma questa ( non cesserò mai di replicare ) è totalmente abbandonata dall' ignorante padrone all' ignorante agricoltore , il quale altro non sa che le sciocche tradiCrc.
Page 116 - Chi ha versato tra questi sopra il valore numerale e sopra la proporzione delle monete (i). Chi ha calcolato i baratti del metallo come metallo , ed ha inteso di provare che l'aumentazione dipende dal danaro (a).
Page 193 - A-SJVE., ibidem. Tuttavia, nel corso della prima metà del Settecento, si nota una ripresa del setificio almeno sotto il profilo della produzione di seta grezza, che è tale da impressionare il Maffei che scrive nel 1732: « ... la gran quantità d'un così prezioso prodotto si è resa da gran tempo il primo sangue di questo corpo civile; poichè per cinque, sei, e fino a settecento mila ducati di denaro forestiero si può tirar con la seta annualmente in Verona... » (75). Il Maffei, d'altro canto,...
Page 151 - Venezia a dugento e cinquantacinque, di modo che era opinione sua che non siavi mai stata, nè che vi sia città in alcuna parte del mondo, la quale abbia tanto numero di arti e manifatture diverse , quante ne ha avuto Venezia. Dopo la scoperta del Capo di Buona Speranza e dell...
Page 196 - Paesi lontani dal mare , ed anco per » loro natura poveri , hanno talora superato » in dovizia 'e traffico alcuni loro vicini ed » eguali ; e non peraltro , se non perchè » maggiore era in loro l'industria, la con* coitlla e l'amore della fatica: adunque imi>.
Page 264 - sciagura che non solo prendono dalle altre » nazioni ciò che a casa loro non hanno , » ma in concorrenza di cose che nascono e » si lavorano nel nostro proprio paese sem...
Page 11 - Con un'anima così patriotica quale è la sua, ella meriterebbe di esser nato sotto il cielo di Londra ; se già non sarò così dicendo tassato di anglomania „. Di gallomania era stato tassato da un pezzo.

Bibliographic information