Scritture disegnate: arte, architettura e didattica da Piranesi a Ruskin

Front Cover
EDIZIONI DEDALO, 2000 - Architecture - 260 pages
Partendo dall'idea che l'architettura sia un'arte infelice, cui risulta inattingibile la "facilità" diretta con cui agiscono pittori e scultori, il libro affronta la questione del disegno assumendola come elemento costitutivo dell'ideale altrove di natura persino letteraria, nel quale la sostanza umanistica dell'architettura si traduce nella libera definizione di programmi, utopie, fantasie, narrazioni che fanno del foglio disegnato la pagine di un libro non scritto, ma, appunto, disegnato.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
5
Section 2
7
Section 3
15
Section 4
28
Section 5
32
Section 6
35
Section 7
38
Section 8
47
Section 12
108
Section 13
119
Section 14
146
Section 15
154
Section 16
158
Section 17
161
Section 18
163
Section 19
181

Section 9
84
Section 10
97
Section 11
99
Section 20
229
Section 21
235
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information