Scusi, per Bologna? Lei bisogna che faccia il giro...

Front Cover
Edizioni Pendragon, 2005 - Social Science - 122 pages
1 Review
Dopo "Certo che voi di Bologna..." (Pendragon, 2001), un altro libro di Giorgio Comaschi dedicato a vizi, pregi, difetti, aneddoti, storie e ricordi della gente di Bologna. Il titolo allude al classico vittimismo del bolognese di fronte alle novità: quando si arriva in città da fuori l'entrata non è mai "frontale" e per raggiungere qualsiasi obiettivo ci sarà sempre qualcuno che dirà: "No, lei bisogna che faccia il giro", mandandoti inesorabilmente da un'altra parte. Un libro comico, malinconico, che potrebbe definirsi "malincomico", anche se le risate, nel bilancio finale, superano di gran lunga i momenti di riflessione.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Certo che noi p
7
mistero degli artigiani
13
campanello del pensionato
19
Gli amministratori dei condomini
27
Quelle luci di una città così
34
Lei è di Bologna? Dove va a mangiare?
40
Per tutti quelli che si sono persi Una mattina presto
52
Cosa fai lultimo?
60
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information