Segni indelebili: materia e desiderio del corpo tatuato

Front Cover
Feltrinelli Editore, 2002 - Art - 142 pages
0 Reviews
Come intendere la costruzione di soggettività quando la realtà del corpo è permanentemente alterata? E cosa accade alla nostra identità quando, per scelta, consegniamo il nostro corpo a un segno indelebile? Quale storia di noi stessi vogliamo riscrivere? O meglio, quante storie vogliamo essere? Marenko insegue le indicazioni, le suggestioni, i suggerimenti di quegli ambiti filosofici e antropologici che si sono interrogati sul corpo, da Spinoza a Deleuze a Rosi Braidotti, e simultaneamente raccoglie le narrazioni personali di quanti non solo hanno marcato i propri corpi in modo definitivo, ma ne articolano con lucidità e consapevolezza il significato. Sono finestre aperte su un mondo ribelle, nomade e in continua fuga.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
7
Section 2
11
Section 3
27
Section 4
54
Section 5
85
Section 6
123
Section 7
127
Section 8
137
Section 9
143
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information