Senza Dio

Front Cover
Longanesi - Religion - 241 pages
0 Reviews
Come vivere, agire, lottare, morire quando si può contare solo su se stessi? È la sfida cruciale per un nuovo Illuminismo, inteso non solo come difesa di fronte al dispotismo, ma come compagno di strada anche per coloro che ancora avvertono il bisogno d’amore a cui un tempo si dava il nome di Dio. Da «ateo protestante», l’autore di questo libro non mira a dimostrare che Dio non c’è ma a definire l’orizzonte di un’esistenza senza Dio. Una vita, quindi, che prescinda da qualsiasi forma di sottomissione al divino, rifiutando rassegnazione e reverenza, ritrovando il piacere della sperimentazione nella scienza e nell’arte, e riscoprendo infine il gusto della libertà, soprattutto quando essa appare eccessiva alle burocrazie di qualsiasi «chiesa». Un ateismo non dogmatico che può essere utilizzato persino da ogni credente stanco della furia dei vari fondamentalismi che hanno sostituito al dono della Grazia del Signore il paesaggio desolato della repressione e dell’intolleranza.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Section 1
Section 2
Section 3
Section 4
Section 5
Section 6
Section 7
Section 8
Section 9
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

About the author (2010)

GIULIO GIORELLO è ordinario di Filosofia della scienza all’Università degli Studi di Milano. Collabora con il Corriere della Sera. Tra i suoi saggi: Di nessuna chiesa (2005), Lussuria (2010) e La filosofia di Topolino (con Ilaria Cozzaglio, 2013). Presso Longanesi sono usciti Senza Dio (2010), Il tradimento (2012) e Noi che abbiamo l’animo libero (con Edoardo Boncinelli, 2014).

Bibliographic information