Siamo tutti stakeholder

Front Cover
Maggioli Editore, 2010 - Business & Economics - 114 pages
0 Reviews
La crisi economica-finanziaria, la paura per quello che sarebbe potuto accadere e soprattutto l'incertezza verso il dopo hanno stimolato il mondo accademico, imprenditoriale e istituzionale ad affermare che nulla sarebbe stato più come prima, che il mondo sarebbe stato più sobrio, sistemico, verde, etico. A distanza di tempo però le prassi e le azioni si sono in parte modificate, certo, ma non si può dire trasformate, e siamo molto lontani da quel cambiamento di paradigma di cui si è tanto parlato. Infatti solo in alcuni casi, e non in Italia, si è assistito effettivamente a un riposizionamento imprenditoriale strategico che ha modificato l'oggetto e il processo del business. La proposta dei circoli della responsabilità presentata in questo volume - approfondita e illustrata secondo tre assi interpretativi: sociologico, economico e culturale - è insieme uno strumento di consolidamento e sviluppo di una cultura di Responsabilità Sociale di Impresa (RSI), e una modalità d'azione che può aiutare i territori ad attuare politiche e interventi di tutela e sviluppo in particolare nei confronti delle persone e dell'ambiente. A partire da qui, le riflessioni presentate nel volume sono stimoli all'innovazione, nel pensare e nel fare, corredati da alcuni importanti approfondimenti che ne analizzano la sostenibilità intellettuale e pratica.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Marisa Parmigiani e Pierluigi Stefanini Pag
5
un percorso di
57
Promuovere i circoli virtuosi per una felicità responsabile
73
Innovazione e responsabilità sociale delle imprese
89
Conclusioni
109
Copyright

Common terms and phrases

Bibliographic information