Speriamo che tenga: viaggio di un saltimbanco sospeso tra cielo e terra

Front Cover
Mondadori, 2001 - Humor - 235 pages
Secondo calcoli cabalistici, sembra che il nostro mondo sia il risultato del ventottesimo tentativo e che, contemplandolo, l'Eterno abbia sospirato e pronunciato le seguenti parole: "Speriamo che tenga!". Sospeso fra riso e pianto, in equilibrio sul filo teso dell'ironia, Moni Ovadia racconta in questo libro la sua storia di uomo "provvisorio", sempre in cammino verso un luogo ignoto. La fuga dalla Bulgaria, l'infanzia nei quartieri popolari della Milano anni Cinquanta, i primi gruppi di musica etnica e i vagabondaggi per l'Europa su pulmini malridotti. Ma anche il successo, l'amore e la malinconia.

From inside the book

What people are saying - Write a review

User Review - Flag as inappropriate

Vedi anche i post
libro di Moni Ovadia "Lavoratori di tutto il mondo, ridete", Einaudi 2007
http://italia99.blogspot.ru/2007/10/libro-di-moni-ovadia-lavoratori-di.html
e
Perché le barzellette russe non fanno ridere agli italiani?
http://italia99.blogspot.ru/2007/10/libro-di-moni-ovadia-lavoratori-di.html
nel mio blog "barzellette russe tradotte in lingua italiana"
 

Contents

Section 1
7
Section 2
11
Section 3
16
Copyright

6 other sections not shown

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information