Studi di letteratura storica

Front Cover
Ditta Nicola Zanichelli, 1891 - Italian literature - 376 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Common terms and phrases

Popular passages

Page 124 - ... di leggi ed altri che si sono per la loro patria affaticati, essere più presto ammirate che imitate, anzi, in tanto da ciascuno in ogni minima cosa fuggite, che di quella antica virtù non ci è rimasto alcun segno: non posso fare che insieme non me ne maravigli e dolga.
Page 136 - Ma di questo ci sono infiniti testimonii. infinite esamine, la fama freschissima, d'onde si sa per certo, che questo mostro, questo portento, fece avvelenare la propria madre, non per altra causa, se non perché vivendo ella faceva testimonianza della sua...
Page 69 - ... passi due o tre giorni il più lungo , voi avrete un altro Duca, forse molto peggiore di questo passato. L'altro giorno appresso venne a me a bottega mia quello...
Page 234 - Giove e il Mercurio suo padre e suo fratello, che me la vagheggierò ogni giorno molto più saporitamente, che voi far non potrete per le continue occupazioni vostre: ed infine, che ve la serberò fedelmente, ed ogni volta che la vorrete, ve la potrete ritorre e ripigliare.
Page 40 - Che fia quel ch'esser suole. II ciel salvar ci vuole , E poi chi vede il diavol daddovero, Lo vede con men corna e manco nero.
Page 84 - ... andai poi a Costantinopoli, io lo feci quand'io veddi le cose non solo andate a mal cammino, ma disperate; e se la mala fortuna non m'avesse perseguitato in fin là, forse quel viaggio non sarebbe riuscito vano. Per tutte queste ragioni io posso più presto vantarmi d'aver liberato Firenze, avendola lasciata senza tiranno, che non...
Page 87 - Non è per questo che anco fra tanta eccellenza di virtù non germogliasse il solito loglio della imperfezione mondana: perciocché fu tenuta di fede fallacissima, condizione assai comune di tutti i tempi, ma molto peculiare di quel secolo, avida, o piuttosto sprezzante del sangue umano più assai di quello che alla tenerezza del sesso femminile si convenga, ed apparve in molte occasioni, che nel conseguire i suoi fini quantunque buoni, stimasse onesti tutti quei mezzi che le parevano utili al suo...
Page 52 - David pueri sui (che tale è stato a noi quel valoroso giovane ) et che la bontà di V. Illustrissima et Reverendissima Signoria, come spiritual padre della sua patria, insieme con li altri di santissima mente, strumenti di Dio, s'adopera per la totale redentione d'Israel; mi è parso conveniente offerirli la debolezza della mia fedelissima servitù.... » 2 Ma fra le scritture ispirate da questo caso, curiosissima s' offre una lettera diretta a Filippo Strozzi da un certo Andrea Fusco, di Mercato...
Page 124 - ... re, capitani, cittadini, datori di leggi, ed altri che si sono per la loro patria affaticati, essere più presto ammirate che imitate, anzi in tanto da ciascuno in ogni parte fuggite, che di quella...
Page 67 - Difesa del tiranno non sono gli squadroni de' cavalli, non le schiere de' fanti, non le armi, no; ma sono (e benché sia vero, così a un tratto non si crederà) e' son sempre quattro o cinque che lo tengono su; quattro o cinque che tengono in servaggio il paese tutto. È sempre stato così: cinque o sei hanno avuto l'orecchio del tiranno, o...

Bibliographic information