Terenzio e i suoi nobiles: invenzione e realtÓ di un controverso legame

Front Cover
ETS, 2010 - Literary Criticism - 127 pages
0 Reviews
La carriera teatrale di Terenzio fu tanto breve quanto contrastata. Fra le varie accuse che si levarono dal fronte degli oppositori, cui il poeta rispose puntualmente nei prologhi delle sue commedie, spicca quella del legame improprio con un gruppo della nobiltÓ romana. La critica, antica e moderna, parla di "collaborazione letteraria". Terenzio non sarebbe, a detta dei suoi detrattori, che un prestanome di opere scritte in tutto o in parte dai suoi potenti amici stretti attorno alla persona dell'Emiliano. NÚ manc˛ chi dipinse Terenzio quale amasio dei suoi nobiles. Il saggio si propone di rileggere in una nuova chiave esegetica la questione. L'analisi delle fonti rivelerebbe in realtÓ, dietro la polemica letteraria contro il poeta e le illazioni sulla sua omosessualitÓ, un lucido attacco politico alla classe dirigente romana, capeggiata al tempo del commediografo da L. Emilio Paolo e quindi, nel pieno dei torbidi graccani, dal figlio di questi P. Cornelio Scipione Emiliano.

From inside the book

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Section 1
9
Section 2
11
Section 3
59
Copyright

1 other sections not shown

Common terms and phrases

Bibliographic information