Una principessa in fuga

Front Cover
Bollati Boringhieri - Fiction - 253 pages
0 Reviews
La giovane principessa Priscilla è stanca della vita di corte, del protocollo, delle dame di compagnia e di tutti gli obblighi cui deve sottostare per il solo fatto di essere figlia del granduca di Lothen-Kunitiz. Così progetta la fuga da palazzo, una fuga inesorabilmente e frettolosamente anticipata non appena il granduca decide di dare Priscilla in moglie a un cugino...
Elizabeth von Arnim, dama geniale e crudele delle lettere inglesi, mette qui a segno un altro dei suoi capolavori d’ironia.
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

About the author (2013)

Elizabeth von Arnim (Mary Annette Beauchamp 1866-1941), nata a Sydney in Australia e cresciuta in Inghilterra, fu cugina di Katherine Mansfield e amante di H.G. Wells, che la descrisse come «la donna più intelligente della sua epoca». Tutti i suoi romanzi sono pubblicati da Bollati Boringhieri: Il giardino di Elizabeth (1989), I cani della mia vita (1991), Un incantevole aprile (1993), La memorabile vacanza del barone Otto (1995), Un’estate da sola (2000), Mr Skeffington (2002, 2016), La moglie del pastore (2003, 2015), Vera (2006), Il padre (2007), La storia di Christine (2009), Colpa d’amore (2010), La fattoria dei gelsomini (2011), Il circolo delle ingrate (2012), Una principessa in fuga (2013, 2015), Uno chalet tutto per me (2012, 2014), Una donna indipendente (2014), Due gemelle in America (2014) e Elizabeth a Rügen (2015).

Bibliographic information