Una teoria della giustizia

Front Cover
Feltrinelli Editore, 2008 - Law - 574 pages
«Uscito nel 1971, "Una teoria della giustizia" di John Rawls può essere ormai considerato un classico della filosofia morale e politica contemporanea, da decenni al centro della discussione e della critica. Portando a un alto grado di generalizzazione e astrazione la tradizionale teoria del contratto sociale, Rawls propone una teoria della giustizia come equità che ha per oggetto i principi che modellano l'assetto fondamentale delle istituzioni della società. I principi di giustizia sono quelli che persone razionali sceglierebbero in una posizione iniziale di eguaglianza. In questa situazione ipotetica, nessuno conosce la propria posizione nella società, la propria sorte nella distribuzione, naturale e sociale, di doti e capacità. Deliberando dietro un "velo di ignoranza", gli individui determinano i loro diritti e doveri, accordandosi sullo schema equo (giustificabile per tutte le parti) di distribuzione dei costi e dei benefici della cooperazione sociale.» (Salvatore Veca)
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Prefazione del curatore
7
Prefazione
17
Parte prima TEORIA
23
Capitolo I Giustizia come equità
25
Capitolo II I principi di giustizia
70
Capitolo III La posizione originaria
126
Parte seconda ISTITUZIONI
195
Capitolo IV Eguale libertà
197
Capitolo V Quote distributive
255
Parte terza FINI
375
Capitolo VII Il bene come razionalità
377
Capitolo VIII Il senso di giustizia
428
Capitolo IX Il bene della giustizia
482
Copyright

Other editions - View all

Common terms and phrases

Bibliographic information