Urban Cairo. La primavera araba dei graffiti

Front Cover
Informant | eBook Quotidiani, Oct 4, 2012 - Art - 77 pages
0 Reviews

Un reportage narrativo in prima persona sulla rivoluzione egiziana. Il racconto di una cronista sulle drammatiche vicende passate alla storia come "Primavera Araba".

Quattro momenti, dal gennaio 2011 al gennaio 2014, vissuti al Cairo, in Piazza Tahrir, microcosmo delle proteste e delle mobilitazioni. Urban Cairo restituisce attimi del vissuto di tutti i giorni: la violenza, le nuove elezioni, la speranza e la crescita di forme espressive di dissenso private dal regime. Non solo Facebook e Twitter, strumenti di fondamentale efficacia nonché simbolo delle lapidarie battute sul regime, ma anche le voci di quei writer, designer, pubblicitari e artisti di strada, che con le loro opere sono stati i veri protagonisti della comunicazione della necessità del cambiamento politico.

Dall'ebook è possibile accedere a una mappa interattivadotata di descrizione, data di realizzazione e nome dell’autore relativa ai graffiti più significativi. Oltre 30 opere geolocalizzate dei protagonisti dell'ebook tra i quali El Teneen, Keizer, Ganzeer, Adham Bakry, Dokhan, Hend Khera, Hany Khaled, Charles Akl, Amr Gamal, Sad Panda e molti altri.

L'ebook contiene un aggiornamento pubblicato nel luglio 2014 con due nuovi capitoli e la postfazione di Francesca Corrao.  

 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

About the author (2012)

Giornalista e arabista. Per Linkiesta.it scrive anche un blog dal titolo Urban Cairo che parla di arte, cultura e cambiamenti sociali nel mondo arabo. La sua formazione professionale inizia nel 1998 quando si laurea in Lingua e Letteratura araba a Ca’ Foscari, Venezia, e nel 2002 consegue un Master in Journalism and Mass Communication all’Università Americana del Cairo (Egitto). Dopo una permanenza di oltre due anni al Cairo, durante i quali ha scritto come giornalista freelance per alcune testate egiziane, nel 2003 rientra in Italia dove viene inserita nella redazione romana di Adnkronos International dedicata alle news sul Medio Oriente. Nel 2005 diventa giornalista professionista. Nel 2008 si trasferisce a Milano dove inizia una nuova collaborazione, come insegnante in un Laboratorio di arabo dei media, presso l’Università Statale di Milano, Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione. Insegna la stessa materia anche presso la Scuola Superiore Mediatori Linguistici di Vicenza (SSML-Vicenza). Dal 2005 ha scritto per diverse testate nazionali italiane fra cui i settimanali Il Venerdi’ di Repubblica, D di Repubblica e i mensili Velvet, Wired, Ventiquattro, Traveller e Popoli, il magazine online di geopolitica Reset e collaborato con la Radio Svizzera Italiana. Nel 2013 è stata invitata a tenere un laboratorio di Blog Writing presso la Summer School di Ca’ Foscari. 

Bibliographic information