Videoculture digitali. Spettacoli e giochi di superficie nei nuovi media

Front Cover
FrancoAngeli, 2006 - Art - 272 pages
0 Reviews
L'intrattenimento digitale, dai videogames alle attrazioni dei parchi di divertimento, č divenuto una caratteristica fondamentale della cultura di massa e post massa. Allo stesso modo le tecnologie computerizzate si sono sostituite ai tradizionali linguaggi televisivi e cinematografici, producendo scenari sintetici e autentici personaggi digitali. Nel prendere in esame le forme dell'immagine digitale all'interno dell'ambiente mediale, il testo esplora i rapporti tra l'evoluzione del digitale e i media e analizza i mutamenti che le recenti forme di rappresentazione, a partire dalle trasformazioni relative alla cultura visiva, finiscono col provocare sulle modalitā di fare esperienza nel mondo contemporaneo. Andrew Darley ripercorre le pratiche e le forme di esperienza appartenute alla prima fase dell'intrattenimento popolare e all'emergere della spettacolaritā nel Novecento, intrecciandole al panorama tecnologico e mediale che ha prodotto modi di rappresentazione basati sull'illusione e sugli effetti speciali. L'autore si chiede se i videogeneri digitali e le forme espressive connesse non marchino una rottura con una tradizione che pone l'accento su elementi come rappresentazione, storia, significato e lettura, e propone uno slittamento su una "estetica della superficie" in cui a valere sono concetti come forma, stile, artificio nell'esecuzione dell'immagine, sensazione e performance.

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Bibliographic information