Canti popolari toscani, corsi, illirici, greci: Canti toscani

Front Cover
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 46 - Alta dev' esser senza la pianella, E bianca e rossa senza su lisciare; Larga di spalle e stretta in centurella, La bella...
Page 259 - 1 mio caro ben, e mai più guera. Variante toscana nel TIGRI a pag. 223: Facciam la pace, caro bene mio, Che questa guerra non può più durare. Se non la vuoi far tu, la farò io: Fra me e te non ci è guerra mortale. Fanno la pace principi e signori, Così la posson far due amatori : Fanno la pace principi e soldati, Così la posson far due innamorati : Fanno la pace principi e tenenti, Tanto la posson far du
Page 97 - Se io fossi padrone dell' inferno, Le porte in faccia ti vorrei serrare : Se io fossi padron del purgatorio, Di quelle pene ti vorrei cavare : Se...
Page 158 - Ho visto una Sirena in mezzo al mare ; Sur uno scoglio gran pianto faceva: I pesci gli faceva addolorare Dalle triste parole che diceva. E disse : Figlio , non t' innamorare : Chi s' innamora , soffre una gran pena.
Page 166 - Vedete là quel rusignol che canta ? Col suo bel canto lamentar si vuole. Così fo io se qualche volta canto : Canta la lingua, e addolorato è il cuore. Canta la lingua, e il cuore è addolorato : Chi mi voleva bene, or m
Page 142 - Aiigclletto diventar vorrei , Venirti a ritrovar dovunque stai. De le tue stanze non mi partirei Per veder con chi parli e cosa fai. Tutte le pene mie dir ti vorrei ; Quanti soffro per te tormenti e guai. L' ultimo canto mio dir ti vorrei.
Page 39 - E sete la più bella giovinetta Che in cielo o in terra si possa trovare, E colorita più che rosa fresca : E chi vi vede, fate innamorare. E chi vi vede e non vi dona il core, O non è nato, o non conosce amore : 3 • E chi vi ha visto, e il cor non v' ha donato, O non conosce amore, o non è nato.
Page 196 - Amor mio gentile e bello ; Ditegli che una lettera gli mando, Che, se la legge, gli è scritta piangendo: E se la legge, è scritta con amore, Sigillata col sangue del mio core: E se la legge è scritta con desio, Sigillata col sangue del cor mio.
Page 242 - Le cose piccoline son pur belle! Le cose piccoline son pur care ! Ponete mente 6 come son le perle : Son piccoline, e si fanno pagare. Ponete mente come l...
Page 385 - Queste due fiamme sante nell'anima dell'umile popolo stanno eterne, e di là si diffondono per quella parte di letteratura e di civiltà che d'accoglierle è degna. Dignità spregiatrice del popolo è la vilissima delle viltà. Canti, proverbi, tradizioni, leggende, costumi, ogni' cosa raccolgasi o per apprendere o per rimediare*.

Bibliographic information